Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Malnutrition in early years leads to low IQ and later antisocial behavior

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 213 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Malnutrition in the first few years of life leads to antisocial and aggressive behavior throughout childhood and late adolescence, according to a new University of Southern California study.

"These are the first findings to show that malnutrition in the early postnatal years is associated with behavior problems through age 17," said Jianghong Liu, a postdoctoral fellow with USC's Social Science Research Institute and the lead author of the study published in the American Journal of Psychiatry's November issue.

"Identifying the early risk factors for this behavior in childhood and adolescence is an important first step for developing successful prevention programs for adult violence," she said.

For 14 years, researchers followed the nutritional, behavioral and cognitive development of more than 1,000 children who lived on Mauritius, an island in the Indian Ocean off the coast of Africa.

The sample of boys and girls included children with Indian, Creole, Chinese, English and French ethnicities.

Researchers assessed their nutrition at age 3, looking for four indicators in particular:

  • angular stomatitis, or cracking in the lips and corners of the mouth that is caused by a deficiency of the B vitamin riboflavin;
  • hair dyspigmentation, a condition – found primarily in tropical regions – where children's hair takes on a reddish-orange color due to protein deficiency;
  • sparse, thin hair created by a deficiency in protein, zinc and iron; and
  • anemia, which reflects iron deficiency.

The children's intelligence level and cognitive ability were also tested, and social workers visited their homes to come up with a so-called adversity score that summarized factors such as the income, occupation, health, age and education levels of their parents and their overall living conditions.

At ages 8, 11 and 17 years, the researchers looked at how the children were behaving in school and at home.

tratto da EurekAlert - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitament...

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

News Letters

0
condivisioni