Pubblicità

Malnutrition in early years leads to low IQ and later antisocial behavior

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 307 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Malnutrition in the first few years of life leads to antisocial and aggressive behavior throughout childhood and late adolescence, according to a new University of Southern California study.

"These are the first findings to show that malnutrition in the early postnatal years is associated with behavior problems through age 17," said Jianghong Liu, a postdoctoral fellow with USC's Social Science Research Institute and the lead author of the study published in the American Journal of Psychiatry's November issue.

"Identifying the early risk factors for this behavior in childhood and adolescence is an important first step for developing successful prevention programs for adult violence," she said.

For 14 years, researchers followed the nutritional, behavioral and cognitive development of more than 1,000 children who lived on Mauritius, an island in the Indian Ocean off the coast of Africa.

The sample of boys and girls included children with Indian, Creole, Chinese, English and French ethnicities.

Researchers assessed their nutrition at age 3, looking for four indicators in particular:

  • angular stomatitis, or cracking in the lips and corners of the mouth that is caused by a deficiency of the B vitamin riboflavin;
  • hair dyspigmentation, a condition – found primarily in tropical regions – where children's hair takes on a reddish-orange color due to protein deficiency;
  • sparse, thin hair created by a deficiency in protein, zinc and iron; and
  • anemia, which reflects iron deficiency.

The children's intelligence level and cognitive ability were also tested, and social workers visited their homes to come up with a so-called adversity score that summarized factors such as the income, occupation, health, age and education levels of their parents and their overall living conditions.

At ages 8, 11 and 17 years, the researchers looked at how the children were behaving in school and at home.

tratto da EurekAlert - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Disturbo bipolare dell'umore (…

settepassi, 63 Soffro da circa 8 anni di DISTURBO BIPOLARE dell' UMORE, almeno così mi è stato diagnosticato. ...

Area Professionale

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Articolo 24 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.24 (Consenso Informato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

Articolo 23 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it prosegue, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'art.23 (compenso professionale) il commento settimanale che spiega ed ap...

Le parole della Psicologia

Trinatopia

In oculistica, è una rara forma di cecità per il blu e il violetto. E' uno dei quattro tipi di daltonismo più diffusi: Acromatopsia: deficit di visione di t...

Catatonia

La prima descrizione della catatonia risale al 1874, quando lo psichiatra tedesco Karl Kahlbaum, nella sua monografia dal titolo Die Katatonie oder das Spannung...

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

News Letters

0
condivisioni