Pubblicità

Maschio e femmina, agli antipodi anche nell’orgasmo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 356 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Da circa quarant’anni a questa parte, biologi ed evoluzionisti si domandano, senza risposta, se l’orgasmo femminile si sia evoluto per fornire una “spinta” riproduttiva o, come postulato da qualcuno, sia soltanto un sottoprodotto dell’evoluzione dell’orgasmo maschile.
Oggi, ricercatori australiani e finlandesi delle rispettive Università del Queensland e Università di Turku, hanno ripreso in mano il quesito e hanno condotto un nuovo studio per tentare di svelare il mistero una volta per tutte.

 

 

E così, Brendan Zietsch, Pekka Santtila e Abo Akademi, per la loro ricerca hanno arruolato poco meno di 5.000 coppie di gemelli identici (o monozigoti), non identici e normali fratello e sorella. Partendo dal concetto che se l’orgasmo femminile è, per così dire, un sottoprodotto di quello maschile, i geni che sottendono alle funzioni orgasmiche dovrebbero fornire risposte simili. In particolare, si è voluto comprendere come e se ci fossero differenze tra i gemelli di sesso opposto. La funzione che dovrebbe poter fare condividere diverse somiglianze tra i gemelli il dottor Zietsch l’ha battezzata “orgasmability”

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto (1539692710493)

JESSICA,40     Vivo un periodo difficile, dove l'ex del mio compagno fa di tutto per farti saltare le rotelle...e ci riesce, mi spia nei social, ...

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in etologia da Konra...

Disturbo post-traumatico da st…

I principali sintomi associati al Disturbo post-traumatico da stress possono essere raggruppati in tre specie: ...

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra...

News Letters

0
condivisioni