Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Medications for Aggressiveness in Prison: Focus on Oxcarbazepine

on . Postato in News di psicologia | Letto 942 volte

The literature regarding the use of medication for impulsive aggression, both in a prison setting and outside of prison, is briefly reviewed. The rationale for using oxcarbazepine for impulsive aggression in prison is presented, focusing on the evidence(though limited) of efficacy, the lack of frequent significant side effects, and the cost/benefit ratio, compared with other options.
People who are excessively aggressive and impulsive may be more likely than others to be in prison. Some of these inmates respond to the traditional behavioral approaches of correctional institutions, learning sufficient self-control to manage satisfactorily in a prison environment, and some have psychiatric diagnoses, such as bipolar disorder or schizophrenia, that typically respond to standard treatments.

Others, however, can be difficult to treat and may be aggressive even in prison. There is no one Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, Fourth Edition (DSM-IV) diagnosis that applies to most of these patients. Some may have residual attention deficit/hyperactivity disorder (ADHD), and some may have psychiatric diagnoses such as borderline or antisocial personality disorders, intermittent explosive disorder, or impulse control disorder NOS, which do not have standard approved medication treatments. How best to treat such inmates is a matter of opinion, with little solid research available. There is no medication approved by the U.S. Food and Drug Administration for the treatment of impulsive aggression.

The literature categorizes aggression in various ways, but the most common distinction is between impulsive aggression and predatory aggression. Predatory aggression is seen in hunting (among animals) and may be related to the aggressive acts perpetrated by organized crime groups. The treatments that have been studied for aggression have primarily involved patients with impulsive aggression. In certain settings (e.g., gang warfare), impulsive aggression may be ego syntonic to the perpetrator, and he may not see it as a problem requiring medication. However, with increasing age and mounting difficulties attributable to aggressive behavior (in a prison setting), many individuals for whom impulsive aggression may have been ego syntonic in the past may want to reduce their aggressiveness.

Tratto da: "jaapl.org" - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Podofobia

Una tra le paure meno conosciute sembra essere la podofobia ovvero la paura dei piedi. Il termine fobia (che in greco significa “paura” e “panico”)&n...

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

La Dislessia

I DSA sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente che si manifestano con l'inizio del...

News Letters