Pubblicità

Medici e psicologi insieme. Meno farmaci e più attenzione al paziente

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 466 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Dal sintomo alla persona: uno studio pilota nel Lazio dimostra l'efficacia della collaborazione tra medico e psicologo nell'assistenza di base. L'esperienza finora ha coinvolto 14 studi medici, di Roma, Orvieto, Rieti, Marino e Monterondo per un periodo di 3 anni ciascuno.
Veronica ha 15 anni, da qualche tempo è alle prese con un’alopecia resistente ai farmaci. A quell’età, si sa, un problema del genere non è cosa di poco conto. In un noto centro specializzato di Roma, dove si è rivolta in cerca di aiuto, l’ultima volta la dottoressa le ha detto: “Se ti cadono i capelli è perché sei stressata”. La madre di Veronica sa che presso lo studio del medico di base, il mercoledì, c’è la psicologa. Accompagna la figlia e gliela “affida”, anche perché Veronica “ha problemi a scuola, non ha amici, è timida”.

Dopo il primo incontro risulta evidente che Veronica vive una situazione familiare complessa, che la coinvolge eccessivamente. Questo le crea stress quotidiani e soprattutto le impedisce di vivere la sua adolescenza. Col proseguire degli incontri, Veronica rapidamente si riappropria della sua vita di quindicenne, cominciando a frequentare i suoi coetanei e imparando gradualmente a mettere il giusto distacco tra sé e i problemi dei suoi genitori. Dei capelli, da un certo momento in poi, non si parla più. Stanno ricrescendo.

Tratto da: "psicologi-italiani.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come si ritrova l'amore di viv…

polppols, 18 anni Ciao, ho 18 anni e non so bene come iniziare a scrivere questa richiesta. Non mi sono mai aperta con qualcuno liberamente e sinceramente ...

Problematiche relazionali [160…

m, 20 anni Salve, recentemente dei Miei amici mi hanno detto che dovrei vedere un terapeuta perché secondo loro ho dei problemi a capire come relazionarmi ...

Genitori che non ti accettano …

alice, 25 anni Buongiorno,scrivo perchè mi trovo in una situazione veramente difficile e ho bisogno di un consiglio. Dalla tarda adolescenza non sono mai a...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

Neuropsicologia

“L’importanza teorica della neuropsicologia sta nel fatto che essa permette di avvicinarsi maggiormente all’analisi della natura e delle struttura interna dei p...

News Letters

0
condivisioni