Pubblicità

Meglio la psicoterapia per l'emicrania ?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 431 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
L’emicrania rappresenta oggi una patologia in aumento soprattutto nelle fasce di popolazione giovanile ed adolescenziale, che interessa circa 8 milioni di ragazzi negli Stati Uniti e produce conseguenze pesanti per molti di loro, che a causa della frequenza ed intensità del malessere hanno risultati negativi a scuola e nelle altre attività quotidiane; stime recenti da parte della Jama Migraine Information Center parlano di quasi un milione di giorni di scuola perduti dai ragazzi statunitensi ogni anno. Nuovi studi sul disturbo da emicrania in soggetti adolescenti sembrano suggerire che la terapia più efficace sia quella psicologica piuttosto che l’assunzione di farmaci. Alcuni ricercatori della Ohio University che fanno parte di uno specifico progetto di ricerca per lo studio di questi disturbi (Headache Treatment Research Project) hanno condotto recentemente uno studio pilota su ragazzi di età compresa tra i 12 ed i 17 anni, confrontando i risultati ottenuti con diversi trattamenti, farmacologici e psicoterapeutici, su due gruppi del campione di ricerca. Il gruppo trattato farmacologicamente ha ricevuto un trattamento a base di triptofano, mentre l’altro è stato seguito con una terapia di tipo comportamentale basato su una gamma di esercizi di rilassamento associati a biofeedback ed informazioni sulla natura del disturbo.

Nell’80% dei casi in questo secondo gruppo si sono avuti risultati positivi rispetto alla frequenza mensile di crisi di emicrania e quindi un miglioramento anche delle attività precedentemente compromesse dalla comparsa di questi disturbi.

Questi risultati hanno spinto i ricercatori ad ampliare la mole di studi sull’argomento e a progettare un nuovo piano di ricerca su scala nazionale per il trattamento dell’emicrania in soggetti giovanili.

Tratto da:”Teenagers and Migraine” - HealthNewsDigest.com – Jun.02

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia di perdere i propri cari…

Rita, 22     Salve, parlo a nome del mio fidanzato che non sa che sto scrivendo qui. ...

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Identificazione

L’identificazione è quel processo psicologico, attraverso il quale un individuo assume una o più caratteristiche di un altro soggetto, modificandosi parzialme...

La Dislessia

I DSA sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente che si manifestano con l'inizio del...

Alcolismo

L'alcolismo si contraddistingue per l'incapacità di rinunciare ad assumere bevande alcoliche e ad autocontrollarne la quantità anche quando ciò si traduce in si...

News Letters

0
condivisioni