Pubblicità

Mental Processing Is Continuous, Not Like A Computer

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 233 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
The theory that the mind works like a computer, in a series of distinct stages, was an important steppingstone in cognitive science, but it has outlived its usefulness, concludes a new Cornell University study. Instead, the mind should be thought of more as working the way biological organisms do: as a dynamic continuum, cascading through shades of grey. In a new study published online this week in Proceedings of the National Academy of Sciences (June 27-July 1), Michael Spivey, a psycholinguist and associate professor of psychology at Cornell, tracked the mouse movements of undergraduate students while working at a computer. The findings provide compelling evidence that language comprehension is a continuous process.

"For decades, the cognitive and neural sciences have treated mental processes as though they involved passing discrete packets of information in a strictly feed-forward fashion from one cognitive module to the next or in a string of individuated binary symbols -- like a digital computer," said Spivey. "More recently, however, a growing number of studies, such as ours, support dynamical-systems approaches to the mind. In this model, perception and cognition are mathematically described as a continuous trajectory through a high-dimensional mental space; the neural activation patterns flow back and forth to produce nonlinear, self-organized, emergent properties -- like a biological organism."

tratto da ScienceDaily - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Difficoltà nei rapporti sessua…

Emilio, 20     Salve, sono Emilio, ho 20 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

Ofidiofobia

L’ofidiofobia (dal greco ὄφις ophis "serpente" e φοβία phobia "paura") è la paura patologica dei serpenti. ...

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

News Letters

0
condivisioni