Pubblicità

'Mi piace piacermi': un libro antiobesita' per bimbi e genitori

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 344 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Secondo studi recenti il 36,6% dei bambini italiani di 10 anni presenta una condizione di soprappeso/obesita'. Nati da ricerche e sperimentazioni effettuate dall'Istituto Gaslini di Genova, i volumi propongono un ricco programma di attività per modificare abitudini alimentari dannose e promuovere nel bambino la cura di sè. "Mi piace piacermi" è un modello di trattamento del sovrappeso che per la prima volta si rivolge direttamente ai bambini coinvolgendo attivamente i genitori. Le autrici propongono un programma ricco di attività ludiche e divertenti "allenamenti", mirato a raggiungere una graduale modificazione delle abitudini quotidiane considerate poco favorevoli e a promuovere nel bambino la capacità di prendersi cura di sé in modo sempre più autonomo.

La finalità è quella di accompagnare il bambino al piacere di piacersi attraverso la valorizzazione delle sue risorse personali e fornendo abilità mirate a ridurre il rischio del disagio legato alle conseguenze del sovrappeso, con il supporto complice della famiglia.

I volumi offrono comunque ai lettori interessati spunti originali per favorire l'acquisizione di sane abitudini quotidiane relative ad alimentazione, attività fisico-motoria ed aspetti emotivo-relazionali.

Il percorso è articolato in nove unità, ognuna delle quali propone tematiche specifiche come: riconoscere la fame dalle 'voglie', il semaforo degli alimenti, saper fronteggiare i compagni che prendono in giro, la proposta di utili e divertenti attività fisiche ('elasticose' e 'uffa e sbuffa'), poter condividere le proprie emozioni con i genitori, l'organizzazione di un fruit park.

tratto da SALUTE EUROPA - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

News Letters

0
condivisioni