Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Mirror Neuron System and multiple dreamed characters

on . Postato in News di psicologia | Letto 625 volte

Have you ever woken from a dream speaking or acting out part of your dream?

debbA dream-enacting behavior (abbreviated DEB) is a history of recurrent nocturnal dream, which typically occurs during transitions from dreaming to wakefulness.

The most common Dream Enacting Behaviors include speaking out, crying/sobbing, smiling/laughing, expressing bodily fear (i.e. jolting or tension), and anger/defensive behavior. These behaviors occur especially after particularly intense dreams, such as nightmares, or also very sad, angry, or even erotic dreams.

One interesting finding about DEB, is that they may reflect the speech or actions of both the dreamed self, or another dreamed figure. For example, if you dream of being chased by a growling monster, you could wake up trembling in fear, or you could wake up growling, as if you were the monster.

The finding demonstrates a phenomenon inherent to dreaming that we are often unknowed: all of the characters within a dream, are simultaneous creations of your mind. Your dreaming mind has the capacity to at once dream from a self-perspective, while also juggling a multitude of other characters and attributing each their own respective feelings, distinct voices and speech patterns.

How do the mind administrate this multiplicity of dream figures?

One possible explanation is that the mirror neuron system is responsible for constructing distinct dream figures. Neuroimaging studies have shown that the same brain areas are activated both while performing a specific action oneself (e.g. grasping something), and while observing that action in another (e.g. seeing a friend grasp something).

In general, the mirror neuron system may allow us to understand the actions and emotions of others during wake, but perhaps also during dreaming.
The authors of one recent study (Nielsen and Kuiken, 2013) developed a Mirror Behaviors Questionnaire (MBQ) in order to measure the most common behavioral manifestations of mirror neuron activity, such as contagious crying, laughing, motor mimicry, and others. They aimed to test whether mirror behaviors during waking were related to Dream Enacting Behaviors during sleep.

The authors found that individuals who expressed more mirror behaviors while awake, also expressed more dream enacting behaviors during sleep; in fact total scores on the MBQ and DEB were significantly correlated. The most striking relationship was found for emotional contagion items, including crying, smiling, and laughing. Therefore the work suggests that the mirror neuron system underlies our mental capacity to create and maintain multiple independent dream characters, in a way that represents our fellow human beings in real life.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

Tags: mirror neuron system multiple characters dream speaking, acting out dream-enacting behavior DEB wakefulness

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente, “passaggio all’ atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’individuo per esprimere vissuti conflittuali e inesprimibili...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Abuso narcisistico in famiglia…

Apocalisse, 38     Cinque anni fa ho perso mia madre di un grave e raro tumore all'intestino. La sua perdita ha generato un totale disfacimento ...

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

News Letters