Pubblicità

Mutazione postzigotica e Morbo di Alzheimer

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 917 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La perdita del cromosoma Y, già noto fattore di rischio per il cancro, potrebbe essere un biomarcatore predittivo per il morbo di Alzheimer

geneticaLa perdita nel tempo del cromosoma Y nei lotti delle cellule sanguigne continua a essere indagato per cercare di fornire una spiegazione biologica del perché, gli uomini, in media, vivono una vita più breve rispetto alle donne.

Una ricerca pubblicata sull’American Journal of Human Genetics che verrà presentata alla conferenza annuale dell’European Society of Human Genetics, ha scoperto che gli uomini con quei campioni di sangue che mostravano la perdita del cromosoma Y hanno sviluppato il morbo di Alzheimer e che le persone nate con geni esposti a tale mutazione sono esposti ad un maggiore rischio di tale malattia.

Ciò su cui oggi si focalizza maggiormente l’attenzione è la mutazione postzigotica; la perdita del cromosoma Y si verifica nel 17% degli uomini ed è più probabile riscontrarla negli uomini anziani e uomini fumatori.

Questo studio espande l’idea che la perdita del cromosoma Y, già noto fattore di rischio per il cancro, potrebbe essere un biomarcatore predittivo per altri stati di salute patologici, in particolare il morbo di Alzheimer.

I ricercatori hanno esaminato oltre 3000 uomini provenienti da tre studi a lungo termine e hanno osservato che quelli con un più alta frazione delle cellule sanguigne, senza un cromosoma Y, hanno una maggiore probabilità di sviluppare il morbo di Alzheimer.

L’ipotesi dei ricercatori è che questa particolare condizione genetica potrebbe diventare, attraverso studi più approfonditi, un nuovo biomarcatore predittivo per l’Alzheimer e il cancro; se così fosse questo potrebbe contribuire ad alleviare gli enormi oneri che queste malattie determinano sugli individui e la società.

I ricercatori concludono che questo sarebbe altresì utile per rintracciare preventivamente la malattia e creare un trattamento medico personalizzato per questa popolazione specifica di pazienti.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

Tags: prevenzione mutazione postzigotica morbo di Alzheimer perdita cromosoma Y uomini anziani fumatori biomarcatore predittivo trattamento personalizzato

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Androfobia

L’androfobia rientra nella grande categoria delle fobie e viene definita come paura degli uomini. Nelle femmine questa paura tende a determinare un’avversione p...

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi.                   ...

Coazione a ripetere

"Ciò che è rimasto capito male ritorna sempre; come un'anima in pena, non ha pace finchè non ottiene soluzione e liberazione", S. Freud Il termine coazione è i...

News Letters

0
condivisioni