Pubblicità

Narcolessia, quei colpi di sonno imprevedibili

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 431 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Addormentarsi in classe può essere una malattia. Una malattia rara. O forse no perché in realtà misconosciuta, impensabile, a volte "orfana" di diagnosi. Non solo in classe. Nel corso di una conversazione, mentre si aspetta l'autobus, addirittura a tavola tra un boccone e l'altro. E che cosa si pensa di fronte a questi imprevedibili colpi di sonno. Non si pensa bene. «Il ragazzo fa le ore piccole». «E' annoiato da ciò che dico se si addormenta mentre parlo». «Finge, lo fa apposta». In realtà quel ragazzo soffre e molto. Nemmeno lui sa che cosa gli accade, si isola, ha difficoltà ad integrarsi, prova sensi di colpa, non è sicuro di sé (e come potrebbe?), tende alla depressione.

LA DIFFICOLTA' NELLA DIAGNOSI - La spiegazione c'è. Soffre di narcolessia. Una malattia neurologica cronica che altera la capacità del cervello di regolare la veglia e il sonno, a causa della mancanza di una sostanza (orexina) che non viene più prodotta. L'origine della narcolessia? Potrebbe essere di natura autoimmune. Una reazione contro sé stessi, come tante altre malattie dei giorni d'oggi. 

 

Tratto da: "corriere.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Marito assente (156491757332)

  sossie, 50 Sono sposata da 25 anni ed ho due splendidi ragazzi di 15 e 11 anni. 10 anni fa dopo la nascita del secondo figlio mio marito di anni 50...

Carla (1564835062431)

  carla, 30 Buongiorno, vi scrivo perché sto veramente male, sono fidanzata da 3 anni col il mio compagno con cui ho avuto una bambina pochi mesi fa ...

Relazione a distanza (15648262…

sara, 22 Salve, avrei un problema che mi blocca da giorni e vorrei un consiglio. Io e il mio ragazzo abbiamo una relazione a distanza da circa un anno (io it...

Area Professionale

Articolo 30 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.30 (compenso professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo se...

Articolo 29 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.29 (uso presidi), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spi...

Articolo 28 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.28 (vita privata e vita professionale) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

Le parole della Psicologia

Lo stereotipo

Il termine stereotipo deriva dalle parole greche "stereos" (duro, solido) e "typos" (impronta, immagine, gruppo), quindi "immagine rigida". Si tratta di...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

Eiaculazione precoce

Può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione. L’eiaculazione precoce consis...

News Letters

0
condivisioni