Pubblicità

Nel cervello l'area dell'ottimismo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 557 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Pensare positivo? Nell'uomo è una tendenza naturale. Ci immaginiamo, in generale, che il futuro sia - almeno moderatamente - roseo, con una vita lunga e felice, piena di eventi piacevoli. Inguaribili ottimisti, quindi, senza tuttavia avere basi concrete per sostenere tali aspettative. Il segreto, hanno scoperto gli scienziati, sta tutto in una piccola area cerebrale, che cela l'inesauribile fonte del "positive thinking".

Forse i pessimisti cronici non la fanno funzionare bene e forse non è neppure un caso che sia la stessa regione nervosa implicata nella depressione: ma per la prima volta sono stati svelati i centri dell'ottimismo nel cervello, che risiedono nella corteccia rostrale anteriore cingolata e nell'amigdala, aree già note per il loro ruolo prioritario nella sfera dell'emotività. La scoperta, descritta sulla rivista Nature, si deve a un'equipe di neurologi della New York University coordinata da Elizabeth Phelps.

Tratto da "Repubblica.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori che contribui...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

Fisting

Il fisting è una pratica sessuale, è l'atto di inserire l'intera mano o anche di due mani contemporaneamente, dentro la vagina o il retto Naturalmente richiede...

News Letters

0
condivisioni