Pubblicità

Nello sviluppo del cervelletto l'origine di Homo technologicus

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 336 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Nell'evoluzione delle grandi scimmie, il cervelletto si è espanso con una rapidità eccezionale. Lo sviluppo di questa porzione del sistema nervoso, che ha un ruolo cruciale nell'organizzazione temporale di sequenze comportamentali complesse, potrebbe quindi essere stato un elemento cruciale per l'acquisizione di capacità tecnologiche avanzate. E' quanto emerge da un nuovo studio comparativo delle caratteristiche anatomiche del cervello delle grandi scimmie e degli altri primati

Lo sviluppo del cervelletto delle grandi scimmie è stato sei volte più rapido di quanto ritenuto finora: a scoprirlo è un nuovo studio pubblicato sulla rivista “Current Biology” da Robert Burton della Durham University e Chris Venditti, della Reading University, che potrebbe far riscrivere la storia dell'evoluzione del sistema nervoso e della sua correlazione con le facoltà cognitive e l'acquisizione della capacità tecnologica.
“Il nostro studio evidenzia un ruolo del cervelletto nelle grandi scimmie finora poco considerato: occorrerebbe procedere a una nuova valutazione di come e perché i cervelli di queste specie si sono distinti, abbandonando l'idea che la neocorteccia sia la regione cerebrale più peculiare dell'essere umano”, ha spiegato Barton.

 

 

Tratto da lescienze.it Prosegui nella lettura dell'articolo


Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Difficoltà nei rapporti sessua…

Emilio, 20     Salve, sono Emilio, ho 20 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Aggressività

In psicologia indica uno stato di tensione emotiva generalmente espresso in comportamenti lesivi e di attacco. Nel corso degli anni l’aggressività...

Cyberbullismo

Il termine cyberbullismo, o bullismo on-line, indica una nuova forma di bullismo e di molestia che avviene tramite l’uso delle nuove tecnologie: e-mail, blog, c...

Memoria

La memoria è quel meccanismo neuropsicologico che permette di fissare, conservare e rievocare esperienze e informazioni acquisite dall’ambiente (interno ed este...

News Letters

0
condivisioni