Pubblicità

Neopapà, alcuni consigli perfavorire il legame con il bebè

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 736 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Importante è non avere fretta e credere nelle proprie capacità

Ad alcuni papà viene spontaneo interagire con i piccoli di casa, al punto da comportarsi come dei “mammi”: se ne avessero la possibilità, alcuni allatterebbero persino. Ad altri uomini, invece, non riesce semplice avere a che fare con neonati, poppate e alzatacce notturne. Ecco allora, per questi ultimi, alcuni consigli per imparare a familiarizzare con i loro frugoletti e per creare con loro un legame speciale.
Consiglio n°1: parlare con il pancione. Per sfruttare al massimo il tempo a disposizione al fine di creare un legame con vostro figlio/figlia, provate a iniziare a parlare con lui/lei quando è ancora nella pancia della mamma, magari leggendo delle favole o delle filastrocche.
sac longchamp pliage pas cher sac longchamp soldes louis vuitton borse louboutin pas cher air jordan pas cher air max bw pas cher Consiglio n°2: non avere fretta. Anche se il piccolo nelle prime settimane di vita sembra non avere occhi (e orecchie, e naso, e attenzioni…) se non per la mamma, non abbattetevi: arriverà il vostro momento.

 

 

 

Tratto da salute24.ilsole24ore.com Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Efferenza

Il termine “efferenza” si riferisce alle fibre o vie nervose che conducono in una determinata direzione i potenziali di riposo e di azione provenienti da uno sp...

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

News Letters

0
condivisioni