Pubblicità

New Baby Blues or Postpartum Depression?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 408 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

"I don’t know what’s wrong with me. I’m supposed to feel a surge of maternal instinct, right? I’m supposed to love my baby. Why am I so overwhelmed and uninterested?”

I’m just getting to know Michelle. She had her first baby 3 weeks ago and has been sad and irritable ever since. Her pediatrician was worried about her at the well-baby visit this week and sent her to me. She’d had a tough pregnancy (morning sickness that wouldn’t quit for what felt to her like forever), made tougher by the financial stress that came from her husband being out of work for several months. The doctor is worried that she and her baby aren’t getting off to a good start.
Sadly, moms like Michelle often feel alone and guilty. Not feeling what they think they are supposed to feel, they are embarrassed to admit to themselves and others that things aren’t going well. Just when they need help the most, many don’t reach out. Some start to resent their babies and begrudge them time and attention. They force themselves to do what needs to be done but don’t provide their newborns with the nurturing they need.
Still others give up on nursing, or holding their babies when bottle feeding, depriving themselves and their babies with the closeness that comes with the quiet feeding times. Propping a bottle is the best they can do. Overtired, irritable, and sinking into depression, life after birth isn’t at all what they expected.

Tratto da: "psychcentral.com" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

News Letters

0
condivisioni