Pubblicità

New Baby Blues or Postpartum Depression?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 373 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

"I don’t know what’s wrong with me. I’m supposed to feel a surge of maternal instinct, right? I’m supposed to love my baby. Why am I so overwhelmed and uninterested?”

I’m just getting to know Michelle. She had her first baby 3 weeks ago and has been sad and irritable ever since. Her pediatrician was worried about her at the well-baby visit this week and sent her to me. She’d had a tough pregnancy (morning sickness that wouldn’t quit for what felt to her like forever), made tougher by the financial stress that came from her husband being out of work for several months. The doctor is worried that she and her baby aren’t getting off to a good start.
Sadly, moms like Michelle often feel alone and guilty. Not feeling what they think they are supposed to feel, they are embarrassed to admit to themselves and others that things aren’t going well. Just when they need help the most, many don’t reach out. Some start to resent their babies and begrudge them time and attention. They force themselves to do what needs to be done but don’t provide their newborns with the nurturing they need.
Still others give up on nursing, or holding their babies when bottle feeding, depriving themselves and their babies with the closeness that comes with the quiet feeding times. Propping a bottle is the best they can do. Overtired, irritable, and sinking into depression, life after birth isn’t at all what they expected.

Tratto da: "psychcentral.com" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

Complesso di Elettra

Secondo la definizione di Carl Gustav Jung il complesso di Elettra si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con l...

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

News Letters

0
condivisioni