Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

NEW TECHNOLOGIES SHED LIGHT ON SCHIZOPHRENIA

on . Postato in News di psicologia | Letto 144 volte

Diffusion tensor imaging, a type of MRI, relates the size of key brain-fiber bundles to different neuropsychological signs Researchers at the Boston Veterans Affairs Health Care System – Brockton Division, Harvard Medical School, and the University of Massachusetts-Boston are using new imaging technology to gather valuable information about the brains of people with schizophrenia. This new variety of magnetic resonance imaging (MRI) is called diffusion tensor imaging (DTI). Using DTI on patients with schizophrenia, neuropsychologists have related smaller sizes in two distinct webs of brain fibers to two distinct types of cognitive malfunction. The findings appear in the October issue of Neuropsychology, which is published by the American Psychological Association (APA).

Diffusion tensor imaging (DTI) uses a regular MRI machine to analyze the movement of water molecules in and around the fibers that connect different parts of the brain. Neuroscientists use DTI to track indicators of brain “connectivity” – factors such as the number, thickness, density and arrangement of axons (the hair-like extensions of neurons, which send messages to other neurons) and thickness of the insulating/conducting fatty myelin sheath in which they are embedded. If weaker structural integrity reduces connectivity, lead author Paul Nestor, PhD, says it may mean that, “different brain areas do not communicate as well – with less synchrony or harmony, akin to an orchestra or band playing out of synch.”

The researchers conducted neuropsychological tests on 41 patients with schizophrenia and 46 healthy controls, and used DTI scans on a 14-person subset of people with schizophrenia and healthy controls, a sample size typical of seminal studies of the human brain and comparable to early studies using functional MRI.

tratto da APA Press Releases - continua la lettura dell'articolo

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Area Professionale

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Le parole della Psicologia

La sindrome di Alice nel Paese…

Disturbo neurologico  che colpisce la percezione visiva, associato a  emicrania, crisi epilettiche o sostanze stupefacenti. La sindrome di Alice nel ...

Agrafia

Il termine Agrafia deriva dal greco a-grapho (non-scrivo), indica la perdita parziale (paragrafia) o totale della capacità di scrivere, che insieme a quella d...

Cataplessia

E’ un disturbo caratterizzato dalla perdita improvvisa del tono muscolare durante la veglia, solitamente causata da forti emozioni. La debolezza muscolare tipi...

News Letters