Pubblicità

NEW YORKERS' MENTAL HEALTH VISITS ROSE LITTLE AFTER 9/11

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 241 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
New Yorkers' use of mental health services rose only slightly during the year after the September 11, 2001, World Trade Center attacks compared with the year before the attacks, a recent study suggests. But the number of mental health visits among people already receiving treatment increased after the attacks. The study is one of the few to look at long-term use of community mental health services within a population after a major catastrophic event, say Joseph A. Boscarino, Ph.D., M.P.H., and colleagues at the New York Academy of Medicine and Florida State University. Their findings appear in the journal General Hospital Psychiatry.

“Following the World Trade Center attacks, mental health service providers geared up to provide mental health services for thousands of New Yorkers potentially affected by this event,” Boscarino says. “This major increase in utilization, however, never really materialized.”

The investigators conducted telephone surveys with 2,368 English- and Spanish-speaking adults who lived in New York City at the time of the attacks to learn about their post-disaster mental health service and medication use. Two different surveys were used: one of a cross-section of city residents and the other of persons who reported receiving mental health treatment within a year after the attacks.

tratto da Center for the Advancement of Health - continua la lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

Lo stereotipo

Il termine stereotipo deriva dalle parole greche "stereos" (duro, solido) e "typos" (impronta, immagine, gruppo), quindi "immagine rigida". Si tratta di...

Dismorfismo corporeo

L’interesse sociale nei confronti del Disturbo di Dismorfismo Corporeo (BDD) è cresciuto solo recentemente nonostante sia stato documentato per la prima volta n...

News Letters

0
condivisioni