Pubblicità

Nighttime or violent TV tied to tots' sleep woes

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 379 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

CHICAGO - If your preschooler can't sleep - turn off the violence and nighttime TV.
That's the message in a new study that found sleep problems are more common in 3- to 5-year-olds who watch television after 7 p.m. Watching shows with violence - including kids' cartoons - also was tied to sleeping difficulties. Watching nonviolent shows during the day didn't seem to have any connection with sleep problems in the 617 youngsters studied. The study builds on previous research linking media use with kids' sleep problems, and also bolsters arguments for limiting children's screen time.

 

 

The American Academy of Pediatrics recommends no screen time for children up to age 2, and no more than 2 hours daily for older children. It also urges pediatricians to ask parents at every checkup how much their children watch television, including whether kids have TVs in their bedrooms, which the academy discourages.
Previous studies have found that at least one in four U.S. preschoolers have TVs in their bedrooms, and many families mistakenly believe that watching TV will help their kids sleep, said Dr. Michelle Garrison, lead author and a scientist at Seattle Children's Hospital Research Institute.
The government-funded study was released online Monday by the journal Pediatrics.

 

Tratto da: "apa.org" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Insight

L’insight, a livello letterale, ha come significato vedere dentro. Nel linguaggio psicologico italiano i termini  che  più si avvicinano sono: intuizi...

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo.  Il termi...

News Letters

0
condivisioni