Pubblicità

NON PAGHI? E IO TI BOCCIO, È GUERRA SU CONTRIBUTI FAMIGLIE

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 482 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Il contributo sarebbe volontario, ma molte scuole, di fatto, lo impongono. Anche quest'anno ci sono istituti che tormentano i genitori che non versano il cosiddetto contributo volontario su cui ormai le scuole contano per poter mandare avanti la baracca ma che dovrebbe essere spontaneo. A rimettere il dito nella piaga e' Skuola.net con l'indagine 'Se non paghi ti boccio' che ha ricevuto numerose segnalazioni da parte degli studenti e genitori. Il sito ha ricevuto oltre cento segnalazioni.

Al Fazzini Mercanti di Napoli dalla segreteria, secondo quanto riporta Skuola.net, minacciano ripercussioni sul voto in condotta se non si paga il contributo scolastico. L'importo richiesto e' di 80 euro all'iscrizione e si ricorda che "la mancata presentazione" sara' "considerata un'infrazione disciplinare a tutti gli effetti, con ripercussioni sulla valutazione del comportamento e quindi, sulla media dei voti e sull'ammissione alla classe successiva". Tradotto in termini pratici, una minaccia che lascia intravedere alle famiglie ripercussioni sul voto dei figli e addirittura sulla promozione.

 

Tratto da: "direnews.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come si ritrova l'amore di viv…

polppols, 18 anni Ciao, ho 18 anni e non so bene come iniziare a scrivere questa richiesta. Non mi sono mai aperta con qualcuno liberamente e sinceramente ...

Problematiche relazionali [160…

m, 20 anni Salve, recentemente dei Miei amici mi hanno detto che dovrei vedere un terapeuta perché secondo loro ho dei problemi a capire come relazionarmi ...

Genitori che non ti accettano …

alice, 25 anni Buongiorno,scrivo perchè mi trovo in una situazione veramente difficile e ho bisogno di un consiglio. Dalla tarda adolescenza non sono mai a...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Aggressività

In psicologia indica uno stato di tensione emotiva generalmente espresso in comportamenti lesivi e di attacco. Nel corso degli anni l’aggressività è stata co...

Volontà

In psicologia, il concetto di volontà viene concepito, a seconda della scuola di riferimento, come: • Una funzione autonoma, non riconducibile ad altri process...

Onicofagia

L'onicofagia, meglio conosciuta come il brutto vizio di mangiarsi le unghie, è un’impulso incontrollabile definito in ambito psicologico come disturbo del compo...

News Letters

0
condivisioni