Pubblicità

Nonmedicinal treatment touted for preschoolers with ADHD

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 303 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

5 year study, most ambitious of its kind, identifies effective strategies for decreasing aggressiveness and improving behavior Non-medicinal interventions are highly effective in preventing the behavioral and academic problems associated with Attention Deficit Hyperactivity Disorder (ADHD), according to a five-year study led by researchers at Lehigh University’s College of Education.

The study, titled “Project Achieve” and funded by the National Institute of Mental Health (NIMH), was the largest of its kind focusing on children aged 3 to 5 who have shown significant symptoms of ADHD. It also involved researchers from Lehigh Valley Hospital in Allentown, Pa. The researchers, led by George DuPaul, professor of school psychology at Lehigh; Lee Kern, professor of special education at Lehigh; and Dr. John Van Brakle, chair of the pediatrics department at Lehigh Valley Hospital, studied 135 preschool students with ADHD symptoms. They evaluated the effectiveness of early intervention techniques in helping children decrease defiant behavior and aggression, while improving academic and social skills.

Tratto da "Eurekalert.org" - prosegui nella lettura dell'articolo

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Il metadone

Il metadone è un oppioide sintetico, usato in medicina come analgesico nelle cure palliative e utilizzato per ridurre l'assuefazione nella terapia sostitutiva d...

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra...

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento del &n...

News Letters

0
condivisioni