Pubblicità

Nonno ha la lingua lunga? E' il cervello che invecchia

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 309 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Quando il cervello invecchia diventa difficile tenere a freno la lingua e spesso si finisce per essere inopportuni e indiscreti uscendosene, magari di fronte a una platea di orecchie, con frasi come 'ciao, quanto tempo, vedo che hai messo su qualche chilo', oppure 'che brutta cera che hai, ancora quei problemini con tuo marito?'. E' quanto emerge da uno studio apparso sulla rivista Psychology and Aging che pero' spezza una lancia a favore dell'anziano con la lingua lunga dando la colpa a 'defaillance' del suo cervello che, invecchiando, perderebbe alcuni freni inibitori.

Quindi, sostiene Bill von Hippel che ha condotto l'indagine alla University of New South Wales, a Sydney, se di fronte a tutti un anziano vi mette in imbarazzo con domande private e socialmente inopportune, non biasimatelo, la sua non e' mostra di poca educazione o consapevole volonta' di imbarazzarvi; il fatto e' che con l'eta', talvolta, cresce anche la mancanza di tatto e di riservatezza. L'esperto ha preso in esame due gruppi di individui di 65-93 e 18-25 anni e li ha sottoposti ad una serie di test psicologici per valutare come si comportano in fatto di confidenze agli amici e di domande indiscrete.

E' emerso che gli anziani spesso non sanno resistere quando si tratta di spifferare ai quattro venti qualcosa di imbarazzante saputa in confidenza, mettendo a disagio il diretto interessato. Inoltre e' emerso che i giovani, molto piu' spesso degli anziani, si fanno confidenze private. Ma i giovani, spiega lo psicologo, conoscono ed evitano molto piu' degli anziani il rischio di riprovazione sociale conseguente dall'essere indiscreti.

tratto da Yahoo.it - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

Facies

Il termine latino Facies si riferisce all’espressività ed alla mimica facciali, nonché alla mobilità dei muscoli pellicciai. In semeiotica medica, il termine s...

Podofobia

Una tra le paure meno conosciute sembra essere la podofobia ovvero la paura dei piedi. Il termine fobia (che in greco significa “paura” e “panico”)&n...

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una concezione dell’analisi come...

News Letters

0
condivisioni