Pubblicità

Nuove sorprese dalla genetica

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 246 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Nascosti nel Dna umano si anniderebbero anche il gene dei ricordi, belli o brutti che siano, e quello che ci fa scegliere le amicizie. Due ricerche, fra le tante che stanno scandagliando in lungo e largo il patrimonio genetico umano, hanno infatti scovato «l’interruttore» che ci consente di richiamare alla memoria il primo bacio, o l’appuntamento che ci ha fatto palpitare il cuore.

Ma anche il grande spavento di quando eravamo bambini o l’incidente d’auto da cui siamo usciti. Il meccanismo assomiglia, più o meno, a una «pesca» nelle informazioni immagazzinate nel nostro cervello, resa possibile da una variazione molto comune di un solo gene, definita ADRA2B dai ricercatori dell’università di Zurigo, in Svizzera. «Le vicende importanti - spiegano gli autori dello studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature Neuroscience - spingono il cervello a rilasciare un ormone e neurotrasmettitore: la noradrenalina. Questa sostanza a sua volta «accende» l’amigdala, l’area cerebrale che analizza le emozioni, e la spinge a immagazzinare il ricordo in un’altra zona, l’ippocampo».

Tratto da "IlTempo.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto (1539692710493)

JESSICA,40     Vivo un periodo difficile, dove l'ex del mio compagno fa di tutto per farti saltare le rotelle...e ci riesce, mi spia nei social, ...

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Disturbo post-traumatico da st…

I principali sintomi associati al Disturbo post-traumatico da stress possono essere raggruppati in tre specie: ...

Sindrome di De Clerambault

La Sindrome di De Clerambault in psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona pro...

Dipendenza

La dipendenza è una condizione di bisogno incoercibile di uno specifico comportamento o di una determinata sostanza (stupefacenti, farmaci, alcol, shopping, Int...

News Letters

0
condivisioni