Pubblicità

Nuovi trattamenti per la dislessia

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 341 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Milioni di bambini dislessici potrebbero beneficiare di un nuovo trattamento terapeutico simile ad un esercizio sviluppato nell’ambito delle ricerche della Nasa, l’ente spaziale statunitense. Le prove effettuate su bambini con gradi severi di dislessia hanno dato risultati incoraggianti; in sei mesi di trattamento infatti il livello delle abilità di letto-scrittura sono migliorate di oltre il 40% in più rispetto alle altre modalità di intervento solitamente utilizzate in questo tipo di disturbi.

Gli specifici esercizi del nuovo programma di trattamento sono stati messi a punto dal Centro per la dislessia, disprassia e disturbi dell’attenzione di Warwickshire, in Inghilterra e sono basati su un modello di intervento attualmente utilizzato per trattare i casi di dislessia temporanea che possono verificarsi tra gli astronauti in missione spaziale a causa della alterazione delle condizioni esterne cui l’organismo è sottoposto. I test includono prove di diverso tipo, dalle più facili come per esempio il compito di riconoscere oggetti tenuti in mano fuori del contatto visivo, a quelli più impegnativi, come nel caso di esercizi integrati i cui vengono valutate contemporaneamente più abilità (per esempio, prove di memoria compiute in posizioni corporee che richiedono uno sforzo di concentrazione ed equilibrio, etc…).

“Da stime recenti – dice il prof.David Reynolds, docente presso la Exeter University e referente per il programma per la dislessia presso il Governo - si valuta che circa il 15% dei bambini di tutto il mondo presentino problemi collegati alla dislessia, per cui è necessario approntare nuovi interventi che servano per diagnosticare precocemente ed affrontare in maniera più efficace questo disturbo..”.

(tratto da:” Dyslexia Treatment Offers New Hope” – S.C. Morn. Post – Jan.2002)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Superare una violenza subita (…

Cima, 23     Quasi due anni fa sono stata violentata da un ragazzo che conosco. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Masochismo

Deviazione sessuale di meta che spinge l'individuo a cercare l'eccitazione e il piacere solo attraverso la violenza fisica o morale che gli viene inflitta. Spes...

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

Il Problem Solving

Il termine inglese problem solving indica il processo cognitivo messo in atto per analizzare la situazione problemica ed escogitare una soluzione. E’ un'attivit...

News Letters

0
condivisioni