Pubblicità

Obesi per imitazione

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 264 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

A farci diventare obesi sono soprattutto gli amici, i fratelli e i coniugi. Sono queste le conclusioni di una ricerca americana finanziata da una borsa di studio dei National Institutes of Health su un campione di circa 12 mila persone, seguite per più di 30 anni.Dai dati emerge che le relazioni sociali degli individui esercitano un'influenza significativa sulla diffusione dell'obesità.

Ad esempio, le probabilità che una persona diventi obesa aumentano del 57% se un suo amico (dello stesso sesso) diventa a sua volta obeso. Se si tratta di un amico intimo, la probabilità cresce del 171%. Esaminando coppie di fratelli maschi, gli studiosi hanno calcolato che se uno dei due diventa obeso, la probabilità che anche l'altro lo segua sulla stessa strada aumenta del 44%. Nel caso di coppie di sorelle, la percentuale è del 67%. L'aumento del rischio è invece del 37% se a diventare obeso è uno dei due coniugi. Questi effetti si manifestano anche se c'è una certa distanza geografica tra le due persone esaminate.

Tratto da "Altroconsumo.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

Psicologia

La psicologia è una scienza che studia i processi psichici, consci e inconsci, cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero ecc.) e dinamici...

News Letters

0
condivisioni