Pubblicità

Obesità: i genitori sottovalutano il sovrappeso dei figli

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 396 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Agli occhi di mamma e papa' i figli non sono mai grassi, semmai, solo un po' 'robusti'. In particolare, se sono maschi, i chili di troppo sembrano essere 'invisibili' ai genitori. E' quanto rivela uno studio inglese, pubblicato sul British Medical Journal, che ha scoperto che un terzo delle madri e oltre la meta' dei padri di figli obesi ritengono che il peso dei loro figli sia ''piu' o meno normale''.

Inoltre, se si tratta di un 'semplice' sovrappeso, a preoccuparsi sono solo un quarto dei genitori che, comunque, non lo ritiene un 'problema serio'.

Ma mamme e papa' tendono a mostrare la stessa tolleranza anche verso i propri chili in piu': quasi la meta' di quelli sovrappeso considera infatti regolare il proprio peso.

Secondo la coordinatrice dello studio, Alison Jeffery della Peninsula Medical School (Derriford Hospital, Plymouth), ''questi dati sono allarmanti e suggeriscono che il dilagare dell'obesita', aumentata del 70% nell'ultima generazione, possa dipendere anche da questa mancanza di consapevolezza del proprio peso corporeo''.

Tratto da Yahoo.it - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Marito assente (156491757332)

  sossie, 50 Sono sposata da 25 anni ed ho due splendidi ragazzi di 15 e 11 anni. 10 anni fa dopo la nascita del secondo figlio mio marito di anni 50...

Carla (1564835062431)

  carla, 30 Buongiorno, vi scrivo perché sto veramente male, sono fidanzata da 3 anni col il mio compagno con cui ho avuto una bambina pochi mesi fa ...

Relazione a distanza (15648262…

sara, 22 Salve, avrei un problema che mi blocca da giorni e vorrei un consiglio. Io e il mio ragazzo abbiamo una relazione a distanza da circa un anno (io it...

Area Professionale

Articolo 30 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.30 (compenso professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo se...

Articolo 29 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.29 (uso presidi), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spi...

Articolo 28 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.28 (vita privata e vita professionale) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

Le parole della Psicologia

Memoria

La memoria è quel meccanismo neuropsicologico che permette di fissare, conservare e rievocare esperienze e informazioni acquisite dall’ambiente (interno ed este...

Amok

"Follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana... un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun'altra intossicazione alcolica".» (Zweig...

Confabulazioni

La confabulazione è un sintomo frequente in alcune malattie psichiatriche, dovuto alla falsificazione dei ricordi. Questa sintomatologia clinica è mostrata da ...

News Letters

0
condivisioni