Pubblicità

Ordinati si nasce o si diventa?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 371 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Idee efficaci per la gestione dello spazio domestico: ecco cosa si può fare per trovare un equilibrio con i nostri figli, piccoli e grandi
L’ordine non è un sostantivo singolare: c’è l’ordine dei genitori e c’è l’ordine dei figli. Nell’esperienza delle madri, questi due tipi tendono a divergere non appena i figli muovono i primi passi verso l’indipendenza. «L’ordine è un concetto universale, ma ogni persona lo interpreta a modo proprio», rassicura Lucia Larese, massima esperta dell’arte dello space clearing in Italia (www.spaceclearing.it) e autrice del libro “Space Clearing - libera il tuo spazio, trasforma la tua vita”, arrivato alla quarta edizione. Secondo l’esperta, l’ordine non è una “mission impossible”, ma un insieme di variabili che vanno gestite con intelligenza. «Per esempio, il disordine degli adolescenti è molto diverso da quello dei bambini. Nella mia esperienza di coach nella gestione dello spazio, ho avuto modo di accorgermi che, molto spesso, gli adolescenti utilizzano il caos come un segno di distinzione e come una forma di ribellione». Un modo per marcare il territorio, insomma, le cui valenze sono di facile comprensione: se loro, per primi, faticano a trovare un posto nel mondo, saranno meno propensi a trovarlo agli oggetti. «Ci sono anche casi in cui il disordine degli adolescenti è il risultato di una situazione traumatica, come una separazione, un cambiamento, una malattia, un lutto», prosegue Larese che invita le mamme a cercare sempre la chiave del problema: «Usare rimbrotti e lamentele è una strategia destinata alla sconfitta, meglio piuttosto capire cosa abbia generato il disordine».

Tratto da d.repubblica.itProsegui nella lettura dell'articolo

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Soffro di depressione (1546116…

jessica, 22     Ciao mi chiamo Jessica e ho 22 anni, è la prima volta che mi rivolgo a qualcuno. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Trauma

Forte alterazione dello stato psichico di un soggetto dovuta alla sua incapacità di reagire a fatti o esperienze sconvolgenti, estremamente dolorosi come...

La sindrome di Alice nel Paese…

Disturbo neurologico  che colpisce la percezione visiva, associato a  emicrania, crisi epilettiche o sostanze stupefacenti. La sindrome di Alice nel ...

Bossing

Il bossing o job-bossing è definibile come una forma di mobbing "dall'alto" ossia attuato non da colleghi di lavoro (o compagni di scuola, di squadra s...

News Letters

0
condivisioni