Pubblicità

Ormoni femminili e funzionamento della memoria

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1361 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

I ricercatori hanno evidenziato come le donne tendano ad utilizzare strategie diverse per risolvere dei compiti, in funzione del periodo mestruale in cui si trovano.

ormoni e cervelloI ricercatori della Concordia University di Montreal, Canada, suggeriscono che gli ormoni che attivano il ciclo mestruale influenzano il modo in cui lavora la memoria femminile; hanno inoltre scoperto che le capacità cognitive e spaziali sono influenzate dal periodo del mese in cui subentra il ciclo mestruale.

È stato quindi progettato uno studio per dimostrare la diversità di funzionamento del cervello femminile, con l’obiettivo di esaminare se gli ormoni associati al ciclo mestruale possono modificare i modelli e le capacità cerebrali.

Molte donne rivelano ai propri medici che la loro memoria funziona in modo diverso a seconda della fase del ciclo mestruale in cui si trovano, o anche durante e dopo la gravidanza, o successivamente alla menopausa.

Ciò ha portato gli scienziati a chiedersi se gli estrogeni e progesterone potrebbero influenzare la memoria e la soluzione dei problemi.

Per lo studio, i ricercatori hanno testato 45 donne con cicli mestruali regolari; le partecipanti hanno compilato un questionario sul “profilo ormonale”, attraverso cui sono state raccolte informazioni dettagliate sulle gravidanze precedenti, uso di contraccettivi, assunzione di ormoni sintetici e abitudini di vita generali.

Successivamente è stato dato loro un compito di memoria verbale, come ricordare un elenco di parole, compito di navigazione virtuale, trovare la strada in un labirinto e così via.

Alla fine dell’esperimento, le partecipanti sono state suddivise in base alle strategie di risoluzione dei compiti dall’inizio alla fine. I risultati sono stati chiari: le donne che si trovavano in ovulazione ottenevano risultati migliori sui compiti di memoria verbale; quelle in fase pre-mestruale mostravano invece migliori prestazioni sui compiti di navigazione spaziale.

I ricercatori hanno quindi evidenziato come le donne tendano ad utilizzare strategie diverse per risolvere dei compiti, in funzione del periodo mestruale in cui si trovano.

I risultati mostrano chiaramente che sono necessarie ulteriori ricerche per approfondire le caratteristiche del cervello femminile; gli sforzi dovranno quindi essere fatti per migliorare la comprensione degli effetti degli ormoni sessuali femminili sulla conoscenza e sulla memoria.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: ricerche future ormoni femminili funzionamento della memoria Concordia University ciclo mestruale compiti spaziali profilo ormonale cervello femminile

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Articolo 2 - il Codice Deontol…

Proseguiamo il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'articolo 2 Articolo ...

Articolo 1 - Codice Deontologi…

Iniziamo il lungo viaggio fra gli articoli del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani con il commento all'articolo 1, a cura di Catello Parmentola e di El...

Le parole della Psicologia

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

Innamoramento

Nell'uomo, è una pulsione che provoca una varietà di sentimenti e di comportamenti caratterizzati dal forte coinvolgimento emotivo verso un'altra persona, che, ...

Dipsomania

Per dispomania si intende una patologia  caratterizzata da un irresistibile desiderio di ingerire bevande alcoliche. Per Dipsomania ( gr. δίψα "sete" e μα...

News Letters

0
condivisioni