Pubblicità

"Overshopping", l'ultima droga

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 717 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La signora che ha acquistato ben quattro paia di scarpe Prada tutte uguali per poi gettarle nell’immondizia, lo studente di enologia che è arrivato a spendere anche 800 euro in poche ore con la carta di credito di papà per acquisti inutili, il ragazzo che ha collezionato fino a quattrocento jeans, tutti della stessa marca, per poi lasciarli con l’etichetta nell’armadio senza mai indossarli o, ancora, la casalinga che ha comprato cinque abiti invece di pagare le bollette. Sono i "new addicted", schiavi degli acquisti e drogati dallo shopping, ossessionati dalle vetrine e imbrigliati nella rete degli acquisti on line.

Tutti vittime delle "dipendenze comportamentali" che a Bologna e provincia colpiscono tra il 3% e il 5% della popolazione. E’ un quadro preoccupante quello dipinto dal professor Cesare Guerreschi, presidente della Siipac, la Società italiana interventi sulle patologie compulsive. "Quello dello shopping compulsivo è una malattia che, insieme alle altre nuove dipendenze, quali Internet, telefonino e sesso, sconosciute solo fino a poco tempo fa e ora identificate come vere e proprie "patologie compulsive", è in aumento". Le persone colpite da queste nuove dipendenze mostrano veri e propri sintomi di astinenza in mancanza del loro oggetto del desiderio: mal di testa, nausea, vertigini, vomito.

Tratto da "lastefani.it"- prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Frotteurismo

Il Frotteurismo è una parafilia consistente nell’impulso di toccare e strofinarsi contro persone non consenzienti, al fine di conseguire l’eccitazione e il piac...

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Agorafobia

Il termine agorafobia viene dal greco e letteralmente significa: "paura degli spazi aperti”. Le persone che ne soffrono temono perciò lo spazio esterno, vissuto...

News Letters

0
condivisioni