Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Oxytocin Increases the Influence of Public Service Advertisements

on . Postato in News di psicologia | Letto 1493 volte

Advertising seeks to persuade people to purchase a good or service, or to adopt a desired behavior. In 2010, $131 billion were spent in the U.S. to persuade people to engage in some action after viewing, listening to, or reading, an ad (1). So far, there is no secret formula to designing an effective marketing campaign. There is an old saw in which a marketer says, "Only one-half of my advertising budget is effective; I just don't know which half." That is the marketer's dilemma: how to determine which ads are effective. This paper reports two neuroscience experiments designed to identify why public service ads are effective by measuring--and pharmacologically manipulating--the brain mechanisms that are expected to produce behavioral effects.

We choose to use public service advertisements (PSAs) because they provide a clear metric of behavioral change: donating money to the featured cause. Many PSAs produce attitude changes toward issues in ads, but actions do not always follow positive attitudes. One way to increase attitude strength is to grab participants’ attention (2). Indeed, most of the empirical marketing literature has focused on the attentional effects of advertising – how successful ads stand out from the thousands of messages consumers see each day (3-4). While the strength of an attitude is associated with behavioral changes (5), why attitude changes do not always lead to actions is a mystery.

In the present study, we adapted the first formal advertising model, AIDA (Attention, Interest, Desire, Action) (6) to identify the physiologic correlates of attention and action in the context of PSAs. In our augmented model, we propose that adrenocorticotropic hormone (ACTH) and oxytocin (OT) are key neurologic contributors to successful PSAs due to their relationships with attention and action. Our mapping from physiologic factors to the AIDA model is imperfect, as we focus solely on attention and action, but it is included for pedagogical purposes. By extending the AIDA model, we ground our approach in an existing framework and generate testable hypotheses that seek to identify why some PSAs, particularly those with social content, are effective.

Tratto da: "plosone.org" - Prosegui nella lettura dell'articolo

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

Gelosia retroattiva

La gelosia retroattiva prende anche il nome di sindrome di Rebecca, nome ispirato dal film di Alfred Hitchcock, ovvero Rebecca la prima moglie, tratto dal roman...

Folie à deux

La folie à deux è un disturbo psicotico condiviso, ossia una “follia simultanea in due persone”.  Essa è una psicosi reattiva che insorge in modo simultane...

News Letters