Pubblicità

Papilloma virus, dopo il vaccino non aumenta il sesso a rischio

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 338 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Le adolescenti americane evitano comunque il sesso non protetto. Così uno studio dell'Università Emory di Atlanta, su un campione di cinquecento ragazze, smentisce i luoghi comuni
ATLANTA - Nonostante il vaccino sia efficace, le ragazze statunitensi non vogliono rischiare di contrarre il virus facendo sesso senza precauzioni. Secondo uno studio dell'Università Emory di Atlanta, il vaccino per il Papilloma virus non incoraggerebbe comportamenti sessuali a rischio nelle giovani donne. La ricerca - pubblicata dalla rivista Pediatrics - sfata una delle critiche principali mosse a questo tipo prevenzione. Infatti secondo alcuni genitori la vaccinazione potrebbe equivalere ad "una licenza a fare sesso".

Ma i ricercatori, che hanno esaminato i dati relativi alla zona della capitale della Georgia, hanno riscontrato un dato positivo rispetto all'uso di precauzioni da parte delle ragazze che si erano sottoposte al vaccino. "I genitori possono stare tranquilli - scrivono gli autori - non ci sono segni di aumento dell'attività sessuale in seguito al vaccinazione".


Tratto da: repubblica.it - Prosegui nella lettura dell'articolo




PubblicitàVuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su
Vuoi conoscere i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia per saperne di più?
Cercali su
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Schizofasia

Profonda disgregazione del linguaggio che è sostituito da un’accozzaglia di parole o insalata di parole prive di un qualsiasi significato. Questo disturbo ling...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori che contribui...

Patografia

Ricostruzione delle patologie psichiche di personaggi celebri fondate sulle informazioni biografiche e sull’esame delle loro opere. La patografia è l' “autob...

News Letters

0
condivisioni