Pubblicità

Pensare positivo fa bene, e lo capiscono anche i bambini

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 211 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

I bambini hanno il potere di sorprenderci sempre. Da adulti spesso ci dimentichiamo di come eravamo e non ricordiamo più che, per certi versi, a volte eravamo più saggi e attenti.
Così, in teoria, sappiamo che pensare positivo fa bene e ha i sui vantaggi e benefici. Lo sappiamo per sentito dire, o perché qualche anno fa era “di moda”, e spesso resta solo una comprensione mentale e si ferma lì, perché non lo mettiamo mai in pratica. Ma possiamo riscattarsi facendo da modello - positivo - per i nostri figli.

 

A darci dunque una lezione pratica sull’ottimismo, oggi, sono i bambini della scuola materna e primaria che hanno partecipato a un nuovo studio condotto da un team di ricercatori delle Jacksonville University e University of California, Davis (Usa). I risultati sono poi stati pubblicati su Child Development.
La dottoressa Christi Bamford e colleghi hanno coinvolto 90 bambini di età compresa tra i 5 e i 10 anni a cui sono state raccontate 6 storie illustrate. Prima di iniziare i test, i ricercatori hanno condotto un’indagine tra i bambini e i genitori per valutare il proprio livello di speranza e ottimismo.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

Riserva cognitiva

Alla fine degli anni Ottanta viene riconosciuta e definita la capacità individuale di resistere al deterioramento cognitivo fisiologico o patologico. Possono e...

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

News Letters

0
condivisioni