Pubblicità

Perchè alcune parole sono divertenti?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 439 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (4 Voti)

Lo scopo dello studio, pubblicato sul Giornale di Psicologia Sperimentale Generale, era capire cosa rendesse le parole divertenti.

divertenti

Uno studio degli scienziati della University di Alberta hanno dimostrato che le parole giudicate più divertenti sono quelle meno comuni e che hanno una ortografia o struttura fonologica improbabile.

Le 10 parole più divertenti nella lingua inglese sono "upchuck, bubby, boff, wriggly, yaps, giggle, cooch, guffaw, puffball e jiggly". Gli scienziati Westbury e Hollis hanno determinato la presenza di 2 tipi di predittori della comicità delle parole: quelli collegati alla forma della parola e quelli collegati al suo significato. "Lo humor è soggettivo, però esistono degli elementi che sono universalmente divertenti" ha spiegato il Professore Chris Westbury.

Il professore Westbury ed il suo collega Geoff Hollis, hanno analizzato le valutazioni sulla comicità di circa 5000 parole inglesi. La ricerca ha mostrato che ci sono due tipi di predittori della valutazione delle parole come divertenti: predittori della forma delle parole e predittori della semantica delle parole.

Pubblicità

I preditori della forma delle parole non hanno niente a che fare col significato di queste, ma misurano elementi come la lunghezza, il tono e quanto simili siano le parole in riferimento alla loro pronuncia e scrittura. Per esempio, lo studio ha rivelato che la lettera 'k' ed il suono 'oo' (come in 'boot') sono significativamente presenti nelle parole valutate come divertenti.

I predittori semantici sono presi da un modello computazionale linguistico e misurano come ogni parola sia collegata a diverse emozioni in 6 categorie: sesso, funzioni corporee, insulti, imprecazioni, animali e parole di festa. "Abbiamo iniziato identificando queste 6 categorie, il miglior predittore della comicità è risultata la distanza media delle parole da queste sei categorie. Questo ha senso perchè molte delle parole che per le persone sembrano essere divertenti rientra in più di una categoria" ha concluso il Professor Westbury.

 

 

Tratto da Sci-news

 

 

(Traduzione ed adattamento a cura del Dottor Claudio Manna)

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: parole comicità news di psicologia divertenti humor predittori

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Non riesco più a vivere (15667…

Francesca007, 25 Tutto inizia dai miei 17 anni, quando capisco di non essere abbastanza per i miei genitori. Mio papà mi teneva chiusa in casa come se foss...

Superare un tradimento (156741…

Lucrezia, 42 Salve, sto con il mio compagno da 12 anni, conviviamo. All'inizio del 2019 abbiamo cominciato ad avere qualche incomprensione a causa del suo ...

Mia madre e il mio fidanzato (…

  Maria Teresa, 22 Salve a tutti. Ho una relazione a distanza da 4 anni e con il mio fidanzato non ho mai avuto problemi. Mia madre però non ha mai a...

Area Professionale

Articolo 34 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.34 (sviluppo scientifico della professione), prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che se...

I vantaggi di sfruttare i Bann…

Proseguiamo con l'illustrazione degli strumenti che ci consentono di migliorare la nostra Brand Awareness professionale e di acquisire nuova visibilità e nuova ...

Articolo 33 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.33 (lealtà e colleganza), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo setti...

Le parole della Psicologia

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Amok

"Follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana... un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun'altra intossicazione alcolica".» (Zweig...

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

News Letters

0
condivisioni