Pubblicità

Perchè si sviluppa la "dipendenza da Facebook"?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1044 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Cosa ci spinge ad entrare su Facebook? Le notizie? Giochi? I commenti sui tuoi post? La possibilità di incontrare nuovi amici?

facebook appUna ricerca statunitense condotta su 301 soggetti di età compresa tra i 18 e i 68 anni, utenti assidui di Facebook, ha cercato di individuare quali sono i motivi che spingono ad usare quotidianamente questo socialnetwork.

Dallo studio emerge che la maggior parte delle persone percepisce Facebook come un modo per incontrare nuove persone e per ottenere l'attenzione da parte degli altri ma anche un mezzo utile ad acquisire una migliore comprensione di se stessi, basandosi sui feedback ricevuti da parte dei propri "amici" quando si condividono i post,

Si potrebbe, però, sviluppare una vera e propria dipendenza da questa piattaforma sociale, diventando quasi ossessionati dal condividere pensieri, immagini e quantaltro, tramite pc, tablet o smartphone , in qualsiasi momento della giornata, con il rischio di scendere a volte (se non spesso) sul banale.

Facebook come qualsiasi altro socialnetwork può sicuramente risultare utile se usato con moderazione, come mezzo per rimanere aggiornati, per mantenere un contatto con le persone a noi care, magari lontane o con le quali non abbiamo modo di scambiare due chiacchiere vis-à-vis, o come spazio per scambiare idee e opinioni online.

Ma l'uso assiduo di questo mezzo tecnologico, come degli altri,  può diventare un'arma a doppio taglio, se arriviamo a condizionare il nostro stile di vita scadendo nell'eccesso.

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: dipendenza da facebook socialnetwork comprensione eccesso

0
condivisioni

Guarda anche...

Il lavoro della psicologia

Ascoltarci sempre

Ascoltare e stabilire interazioni sane e significative, ponendosi come mediatori tra gli utenti e i loro disagi, aiutandoli ad elaborare i contenuti emotivi, riconoscere le ansie e interagire con...

Infanzia e adolescenza

Che bello lo sballo!

Il sabato sera coincide con la voglia degli adolescenti di divertirsi e tentare di fermare il tempo, rinunciare al sonno e prolungare all’infinito la notte della disco. È quello il momento in cui...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto [1610926691822]

Brigida, 38 anni     Buonasera, sono una mamma disperata. Vi scrivo per un consulto in merito a mia figlia Giulia di 9 anni. Da un annetto circ...

Due mondi diversi [16092338958…

  Morfea23, 21 anni     Da circa 4 mesi sto con un ragazzo totalmente  opposto al mondo in cui da sempre vivo, per situazione famil...

Autostima? [161290462495]

    Buonasera! vi scrivo perche' alla soglia dei 50 anni mi rendo conto di non aver mai portato a termine i molti progetti professionali e pers...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

ALESSITIMIA (O ALEXITEMIA)

Il termine alessitimia deriva dal greco e significa mancanza di parole per le emozioni  (a = mancanza, léxis = parola, thymόs = emozione ).  Esso vien...

Sindrome di Cotard

E’ una sindrome delirante che porta la persona a credere di essere morta, di non esistere più oppure di aver perso tutti gli organi interni. Jules Cotard, un n...

News Letters

0
condivisioni