Pubblicità

Plays promote prevention of drug abuse

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 269 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

A new study finds that theatrical drama is an educational tool in the fight against drug addiction and abuse. Research published today in Substance Abuse Treatment, Prevention and Policy, shows that after watching the play Tunnels – a series of six vignettes depicting the effects of alcohol and drug abuse – over half of the audience left the theatre wanting to get involved directly in drug and alcohol prevention in their homes and communities.

Tunnels was inspired by 'life stories' developed by counsellors and researchers working in the substance abuse field and by Howard Craft, the local playwright who authored the play. The production was performed six times under the direction of Karen Dacons-Brock at North Carolina Central University (NCCU). The NCCU research team, led by Allyn Howlett and graduate student Aileen Stephens-Hernandez, asked the Durham, NC audience to fill out a 22-question survey as they entered the theatre lobby, together with a further post-performance survey. A follow-up telephone survey was then carried out three months after the play was shown, to assess people's participation in preventing drug abuse. Almost half of those seeing the play said beforehand that they sometimes participated in some form of drug abuse prevention activities. Three months following the play, however, almost all those surveyed reported some involvement in prevention,either by generating discussions among their families and friends, or within their community by making charitable donations to organisations fighting addiction.

Tratto da "Eurekalert.org"- prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

ALESSITIMIA (O ALEXITEMIA)

Il termine alessitimia deriva dal greco e significa mancanza di parole per le emozioni  (a = mancanza, léxis = parola, thymόs = emozione ).  Esso vi...

Trauma

Forte alterazione dello stato psichico di un soggetto dovuta alla sua incapacità di reagire a fatti o esperienze sconvolgenti, estremamente dolorosi come...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

News Letters

0
condivisioni