Pubblicità

Prestiti in aumento per andare dal chirurgo plastico

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 338 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Secondo un recente sondaggio circa mille italiani al mese chiedono un prestito o un finanziamento per potersi permettere un semplice “ritocchino” o per sottoporsi ad un vero e proprio intervento di chirurgia estetica. I dati sono allarmanti, perché in un momento di grave crisi economica le persone dovrebbero dare priorità ad altri fattori, ma a quanto pare la voglia di essere fisicamente perfetti spinge buona parte della popolazione a rivolgersi alle banche per migliorare il proprio aspetto.

La segnalazione è stata fatta da Prestiti.it, broker online per il confronto prestiti, il quale ha deciso di analizzare da vicino il fenomeno fornendo una statistica con tanto di percentuali, sesso dei richiedenti e professione per ottenere dei risultati il più possibile accurati. Dalle prime statistiche è emerso che circa il 56% dei richiedenti sono uomini con un età media che si aggira intorno ai 40 anni, il 12% sono liberi professionisti, i dipendenti pubblici sono l’11% del totale, mentre il 15% è rappresentato da pensionati, casalinghe e disoccupati.

 

Tratto da: "aciclico.com" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

Noia

La noia è uno stato psicologico ed esistenziale di insoddisfazione, temporanea o duratura, nata dall'assenza di azione, dall'ozio o dall'essere impegnato in un...

News Letters

0
condivisioni