Pubblicità

Privazione di sonno e eccitazione sessuale

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 2615 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La ricerca pubblicata nel Journal of Sex & Marital Therapy ha trovato un legame tra i disturbi del sonno nelle donne e l'eccitazione sessuale.

donne sonno eccitazioneLo studio condotto su 70 studenti portoghesi ha scoperto che le donne che hanno riferito di mancanza di sonno durante il mese precedente tendevano a segnalare alti livelli di eccitazione sessuale dopo aver immaginato una fantasia sessuale.

Lo studio ha anche scoperto che l'eccitazione indotta dalla fantasia è stata associata con una risposta del testosterone delle donne.

PsyPost ha intervistato Rui Miguel Costa del William James Center for Research.    
Leggi di seguito le sue risposte:

PsyPost: Perché eri interessato a questo argomento?

Costa: “la privazione del sonno può aumentare l'eccitazione sessuale in un breve periodo (il giorno successivo), ma non era chiaro se questo potesse accadere nelle persone che hanno problemi di sonno prolungati (solo alcuni casi studi hanno suggerito che potrebbe essere così).”

Quale dovrebbe essere la persona media da scartare dal vostro studio?

“Abbiamo trovato la prova che le donne con più problemi di sonno hanno più probabilità di suscitare fantasie sessuali. Anche se a volte l'ansia può aumentare l'eccitazione sessuale, ma l’ansia auto-riferita non ha spiegato questo effetto. Il testosterone che aumenta in risposta alla fantasia potrebbe parzialmente spiegare l'effetto.”

Ci sono importanti avvertimenti? Quali domande devono ancora essere affrontate?

“Oltre ad aumentare l'eccitazione sessuale, i disturbi del sonno sono associati alle disfunzioni sessuali. Non è chiaro se questi sono effetti indipendenti, e quali processi potrebbero portare a un particolare risultato. Gli studi di correlazione non permettono inferenze causali; è possibile che le disfunzioni sessuali precedano problemi di sonno solo in alcuni casi.”

“Studi condotti su animali ed esseri umani suggeriscono che, anche se la mancanza di sonno può aumentare l'eccitazione, a volte provoca difficoltà nelle interazioni. Abbiamo ancora bisogno di capire che cosa può portare a risultati diversi anche sotto questo aspetto.”

C'è qualcos'altro che vorresti aggiungere?

“La privazione del sonno può migliorare l'umore nei disturbi depressivi, e uno studio suggerisce che può essere utile per la disfunzione erettile. Resta da verificare se la privazione del sonno può migliorare alcune disfunzioni sessuali. Inoltre, dato che molte droghe ricreative (che riducono le esigenze del sonno) sembrano migliorare l'eccitazione sessuale nei ratti (cocaina, metanfetamina, MDMA), la ricerca futura potrebbe esaminare questa possibilità negli esseri umani.”

Oltre a Costa, lo studio “Poorer Subjective Sleep Quality Is Related to Higher Fantasy-Induced Sexual Arousal in Women of Reproductive Age” è stato condotto anche da Tania F. Oliveira.

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: disturbi del sonno eccitazione sessuale, disfunziooni sessuali,

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento del &n...

News Letters

0
condivisioni