Pubblicità

Programma informatico può imparare il linguaggio dei bimbi

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 253 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Un programma informatico che impara a decodificare i suoni delle diverse lingue, allo stesso modo di un bebé, può contribuire a gettare nuova luce su come le persone imparano a parlare, ha annunciato un gruppo di ricercatori. Secondo gli studiosi, i risultati pongono in dubbio le teorie secondo cui alla nascita i bambini conoscono già tutti i possibili suoni di tutti i linguaggi.

"Il dibattito nell'ambito dell'acquisizione del linguaggio gira intorno a una questione: quante informazioni specifiche sul linguaggio sono già installate nel cervello del bimbo e quanta della conoscenza che il bimbo acquisisce sul linguaggio è qualcosa che può essere spiegato dai sistemi di apprendimento a scopo più o meno generale", spiega James McClelland, professore di psicologia presso la Stanford University di Palo Alto, in California. McClelland afferma che il suo programma informatico sostiene la teoria che i bambini selezionano sistematicamente i suoni fino a che non comprendono la struttura di una lingua. "Il problema che affronta il bambino è: quante categorie ci sono e come devo pensarle. Stiamo cercando di proporre un metodo che risolva quel problema", dice ancora McClelland, la cui ricerca è pubblicata nei Proceedings of the National Academy of Sciences. Portando avanti alcune idee già presenti, lo psicologo e il suo team di ricercatori internazionali hanno sviluppato un modello informatico che imita i processi cerebrali che un bimbo utilizza quando impara a parlare.

Tratto da "today.reuters.i" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia di perdere i propri cari…

Rita, 22     Salve, parlo a nome del mio fidanzato che non sa che sto scrivendo qui. ...

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Disturbo Schizotipico di Perso…

L'individuo con Disturbo Schizotipico di Personalità presenta tratti di stranezza, eccentricità, così come un marcato e persistente isolamento sociale. Il dist...

Spasmi affettivi

Gli spasmi affettivi sono manifestazioni caratterizzate dalla perdita temporanea di respiro conseguente ad una situazione di disagio o di rabbia del bambino. Q...

Demenza Semantica

Con la locuzione demenza semantica o SD (dall'inglese semantic dementia) si fa riferimento ad un particolare tipo di demenza frontotemporale il cui esordio è ca...

News Letters

0
condivisioni