Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Programma informatico può imparare il linguaggio dei bimbi

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 227 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Un programma informatico che impara a decodificare i suoni delle diverse lingue, allo stesso modo di un bebé, può contribuire a gettare nuova luce su come le persone imparano a parlare, ha annunciato un gruppo di ricercatori. Secondo gli studiosi, i risultati pongono in dubbio le teorie secondo cui alla nascita i bambini conoscono già tutti i possibili suoni di tutti i linguaggi.

"Il dibattito nell'ambito dell'acquisizione del linguaggio gira intorno a una questione: quante informazioni specifiche sul linguaggio sono già installate nel cervello del bimbo e quanta della conoscenza che il bimbo acquisisce sul linguaggio è qualcosa che può essere spiegato dai sistemi di apprendimento a scopo più o meno generale", spiega James McClelland, professore di psicologia presso la Stanford University di Palo Alto, in California. McClelland afferma che il suo programma informatico sostiene la teoria che i bambini selezionano sistematicamente i suoni fino a che non comprendono la struttura di una lingua. "Il problema che affronta il bambino è: quante categorie ci sono e come devo pensarle. Stiamo cercando di proporre un metodo che risolva quel problema", dice ancora McClelland, la cui ricerca è pubblicata nei Proceedings of the National Academy of Sciences. Portando avanti alcune idee già presenti, lo psicologo e il suo team di ricercatori internazionali hanno sviluppato un modello informatico che imita i processi cerebrali che un bimbo utilizza quando impara a parlare.

Tratto da "today.reuters.i" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Arredare lo studio di uno psic…

Arredare lo studio di uno psicologo è un impegno importante ai fini della futura professione. Una nuova ricerca, infatti, dimostra che le persone giudicano la q...

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Le parole della Psicologia

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo.  Il termi...

Personalità

“Esistono bisogni emotivi primitivi, esistono bisogni di evitare la punizione e di conservare il favore del gruppo sociale, esistono bisogni di mantenere l’armo...

Amnesia

Dal greco a-mnesis (non-ricordo), il termine amnesia indica la compromissione grave e selettiva della memoria a lungo termine (MLT), indipendente dal tipo di st...

News Letters

0
condivisioni