Pubblicità

Psicologi, guerra agli abusivi

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 369 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gli psicologi dichiarano guerra all’abusivismo professionale. E per farlo, dichiara il neoletto presidente Fulvio Giardina, si metteranno in campo tutte le azioni di tutela in favore della professione. E’ questo uno dei punti cardini delle linee di programma del nuovo Consiglio nazionale degli psicologi per il prossimo quadriennio. “L’identità professionale”, ha spiegato infatti Giardina, “non è sufficiente a contrastare il difficile momento che gli psicologi stanno vivendo nel nostro paese. E, in questo senso, sono necessarie “forti azioni di tutela in favore della professione, soprattutto al fine di garantire e tutelare la salute dei cittadini”. Il riferimento va alle cosiddette nuove professioni come quella di counsellor legittimata dalla Legge 4/13. “In questo quadro si colloca la ridefinizione degli Atti tipici ed una revisione del Codice Deontologico per renderlo più aderente alle nuove modalità di attuazione della professione”. Ma non solo, perché tra le priorità di questo nuovo mandato il nuovo Cn ha programmato diversi interventi dai settori della sanità, a quelli delle formazione universitaria lavorando per l’ abolizione della laurea breve. “Serve”, ha precisato ancora il presidente, “una forte azione di valorizzazione della professione concertando innanzitutto con le università la programmazione degli accessi ai corsi di laurea in psicologia, favorendo un ritorno in tempi brevi al corso di laurea quinquennale superando, quindi, quella triennale ed escludendo ogni percorso formativo proposto per via informatica, on-line”. Vanno ricercati e sviluppati, poi, nuovi ambiti applicativi della professione, quale l’intervento nel territorio, per dare risposta “alle necessità individuali e sociali che oggi non trovano sostegno nella rete dei servizi assistenziali e sanitari; l’affiancamento al medico di base per migliorare la qualità dell’intervento messo in atto, mirato anche ad una riduzione della spesa farmaceutica, così come interventi normativi che ridefiniscano nuovi livelli e modalità di intervento degli psicologi nella scuola a supporto di alunni, famiglie e insegnanti. Tra gli ambiti emergenti della professione che vanno adeguatamente promossi da segnalare, quelli legati all’uso delle nuove tecnologie, alla sicurezza stradale, alle assicurazioni.”


Tratto da www.italiaoggi.it - Prosegui nella lettura dell'articolo


0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mi sento fuori dal mondo (1565…

  carol, 28 Sono una neo mamma di 28 anni, brasiliana, vivo in italia da quando ne ho 10.Il mio disagio purtroppo mi segue da quando sono piccola. Al...

Marito assente (156491757332)

  sossie, 50 Sono sposata da 25 anni ed ho due splendidi ragazzi di 15 e 11 anni. 10 anni fa dopo la nascita del secondo figlio mio marito di anni 50...

Carla (1564835062431)

  carla, 30 Buongiorno, vi scrivo perché sto veramente male, sono fidanzata da 3 anni col il mio compagno con cui ho avuto una bambina pochi mesi fa ...

Area Professionale

Articolo 30 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.30 (compenso professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo se...

Articolo 29 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.29 (uso presidi), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spi...

Articolo 28 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.28 (vita privata e vita professionale) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

Le parole della Psicologia

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

Funzione riflessiva

“La funzione riflessiva è l’acquisizione evolutiva che permette al bambino di rispondere non solo al comportamento degli altri, ma anche alla sua concezione dei...

Coazione a ripetere

"Ciò che è rimasto capito male ritorna sempre; come un'anima in pena, non ha pace finchè non ottiene soluzione e liberazione", S. Freud Il termine coazione è i...

News Letters

0
condivisioni