Pubblicità

Psicologi, guerra agli abusivi

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 346 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gli psicologi dichiarano guerra all’abusivismo professionale. E per farlo, dichiara il neoletto presidente Fulvio Giardina, si metteranno in campo tutte le azioni di tutela in favore della professione. E’ questo uno dei punti cardini delle linee di programma del nuovo Consiglio nazionale degli psicologi per il prossimo quadriennio. “L’identità professionale”, ha spiegato infatti Giardina, “non è sufficiente a contrastare il difficile momento che gli psicologi stanno vivendo nel nostro paese. E, in questo senso, sono necessarie “forti azioni di tutela in favore della professione, soprattutto al fine di garantire e tutelare la salute dei cittadini”. Il riferimento va alle cosiddette nuove professioni come quella di counsellor legittimata dalla Legge 4/13. “In questo quadro si colloca la ridefinizione degli Atti tipici ed una revisione del Codice Deontologico per renderlo più aderente alle nuove modalità di attuazione della professione”. Ma non solo, perché tra le priorità di questo nuovo mandato il nuovo Cn ha programmato diversi interventi dai settori della sanità, a quelli delle formazione universitaria lavorando per l’ abolizione della laurea breve. “Serve”, ha precisato ancora il presidente, “una forte azione di valorizzazione della professione concertando innanzitutto con le università la programmazione degli accessi ai corsi di laurea in psicologia, favorendo un ritorno in tempi brevi al corso di laurea quinquennale superando, quindi, quella triennale ed escludendo ogni percorso formativo proposto per via informatica, on-line”. Vanno ricercati e sviluppati, poi, nuovi ambiti applicativi della professione, quale l’intervento nel territorio, per dare risposta “alle necessità individuali e sociali che oggi non trovano sostegno nella rete dei servizi assistenziali e sanitari; l’affiancamento al medico di base per migliorare la qualità dell’intervento messo in atto, mirato anche ad una riduzione della spesa farmaceutica, così come interventi normativi che ridefiniscano nuovi livelli e modalità di intervento degli psicologi nella scuola a supporto di alunni, famiglie e insegnanti. Tra gli ambiti emergenti della professione che vanno adeguatamente promossi da segnalare, quelli legati all’uso delle nuove tecnologie, alla sicurezza stradale, alle assicurazioni.”


Tratto da www.italiaoggi.it - Prosegui nella lettura dell'articolo


0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Coppia terapeutica (1556664446…

Giulia, 40     Salve, sono bipolare borderline seguita da oltre 20 anni da psichiatri e psicoterapeuti. Vorrei sottoporre alla vostra attenzion...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

Agorafobia

Il termine agorafobia viene dal greco e letteralmente significa: "paura degli spazi aperti”. Le persone che ne soffrono temono perciò lo spazio esterno, vissuto...

News Letters

0
condivisioni