Pubblicità

Psicologia: Italiano studia Ultras, ecco come ragionano super tifosi di calcio

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 542 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gli ultras "ragionano tutti allo stesso modo, sia in Italia che altrove". A 'viaggiare' nella mente dei tifosi violenti per tracciarne un profilo è stato Roberto Maniglio, psicologo e psicoterapeuta, oltre che membro della Società italiana di Criminologia e ricercatore all'università del Salento. L'identikit è stato poi pubblicato sul Journal of Forensic Sciences. Uno studio che forse può aiutare a prevenire disordini e incidenti prima, durante e dopo le partite di calcio 'a rischio', come il match di questa sera tra Manchester e Roma, alla luce degli scontri della partita di andata, o di altri incontri tra tifoserie 'nemiche'.

"Nella testa degli ultras - spiega Maniglio all'ADNKRONOS SALUTE - ho individuato tratti psicologici comuni. A fare la differenza tra il tifo comune e quello violento - dice - è lo scopo che ciascuno si prefigge, che nella mente dell'hooligan si manifesta nel desiderio di essere riconosciuto dagli altri come il miglior sostenitore, ma anche il miglior combattente tra tutti". Un obiettivo che lo psicologo ha denominato della "supremazia riconosciuta", che serve al tifoso "per lasciare il segno e fornire prove della sua lealtà alla squadra", anche a costo di 'fare danni a cose e persone'. Uno scopo che ciascun ultras persegue "con premeditazione, senza percepire nelle sue azioni alcun segno di anomalia o comportamento antisociale o violento". Maniglio ha formulato la sua teoria dopo aver assistito per almeno due anni alcuni tifosi violenti nella comunità per tossicodipendenti Emmaus. "Supporter di diverse squadre di calcio italiane, e di diverse aree geografiche del Paese". Ma subito chiarisce: "Non è possibile tracciare l'equazione tifo violento, uguale dipendenza da sostanze stupefacenti o alcol. Anche se in alcuni casi l'ultras beve, in altri assume droghe. Ma - ricorda - nella patria degli hooligans, la Gran Bretagna, la frase che sintetizza meglio questa relazione recita 'non tutti gli hooligans bevono prima di combattere. Non tutti quelli che bevono poi combattono'".

Tratto da "Yahoo.com"- prosegui nella lettura dell'articolo


0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Consulenza [1599577765688]

Bice84, 36 anni Salve, volevo chiederle un'informazione riguardo alcuni comportamenti di mio marito. ...

Ansia che causa senso di vomi…

1234, 20 anni Salve, è da qualche mese che certe situazioni come esami orali, uscite con ragazze e in alcuni casi feste/discoteche mi causano, prima di in...

Area Professionale

La relazione gene-ambiente nel…

Fra gli scienziati è in corso un importante dibattito sui nuovi modelli che esaminano il ruolo combinato dei geni e dell'ambiente nell'evoluzione della schizofr...

Marketing e comunicazione nel …

I social media ed internet hanno modificato il modo di comunicare di milioni di persone. Di conseguenza è cambiato anche il modo di fare marketing ed è import...

Come lavorare con chi ha avuto…

Capita a psicologi e psicoterapeuti di lavorare con clienti che provengono da precedenti relazioni terapeutiche e in questo breve articolo cerchiamo di foc...

Le parole della Psicologia

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Androfobia

L’androfobia rientra nella grande categoria delle fobie e viene definita come paura degli uomini. Nelle femmine questa paura tende a determinare un’avversione p...

News Letters

0
condivisioni