Pubblicità

PSICONLINE NEWS n.161 - 27.7.2003

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 349 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • Decalogo per una corretta e sana alimentazione
  • In vacanza sicuri: un opuscolo sulla sessualita' e un giornale con consigli utili per i pazienti con HIV
  • I ragazzi italiani sono davvero dei mammoni, secondo ..
  • Insight Into The Way Pain Is Regulated In The Brain Could Lead To New Target For Therapy
  • Happy people may have more immunities to common cold

- Decalogo per una corretta e sana alimentazione
La terza edizione delle "Linee guida per una sana alimentazione italiana" è stata presentata ieri Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione ed il Ministero delle Politiche agricole e forestali. Realizzata da una commissione di oltre 30 esperti che ha lavorato per circa 2 anni alla sua elaborazione, tenendo conto dei consumi alimentari e degli stili di vita degli italiani sempre in costante evoluzione.
Grazie a questa nuova edizione è stato stilato un decalogo per una corretta e sana alimentazione che vede al primo posto il controllo del peso che dovrebbe essere effettuato almeno una volta al mese e l'esercizio fisico. Per chi è sottopeso o sovrappeso il consiglio è di rivolgersi a uno specialista, evitando le "diete fai da te". La seconda regola consiste nel prediligere cibi come legumi, ortaggi, frutta e verdura, mentre per i grassi è meglio anteporre la qualità alla quantità. In ogni modo, leggere le etichette permetterà di essere sicuri di ciò che si mangia.

continua ...


- In vacanza sicuri: un opuscolo sulla sessualita' e un giornale con consigli utili per i pazienti con HIV
Un opuscolo tascabile sulla sessualità dedicato in particolare ai pazienti con Hiv e un numero speciale della rivista Cematnews, con i consigli dell'infettivologo su come affrontare l'estate e le vacanze, l'elenco dei principali Paesi stranieri che richiedono all'ingresso il test Hiv, gli indirizzi delle principali ambasciate italiane all'estero. Sono le due nuove iniziative del progetto CEMAT (Centri per migliorare l'adesione alla terapia) promosso dall'Anlaids della Lombardia, giunto al quarto anno di attività.
L'opuscolo, che ha per titolo Sessualità e Hiv, è firmato dai dott. Salvatore Sollima e Tommaso Maga, rispettivamente infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano e urologo del San Raffaele, sempre di Milano.

continua ...

- I ragazzi italiani sono davvero dei mammoni, secondo ...
I ragazzi italiani sono davvero dei mammoni, secondo l’accusa che ci rivolgono i giornali stranieri? E se anche fosse così, siamo sicuri che sia proprio un male? «La storia dei ragazzi italiani mammoni è un luogo comune» dice Vegetti Finzi «I giovani non possono andarsene da casa, perché uno stipendio da neoassunto non copre nemmeno le spese di affitto. Quindi, d'accordo con i genitori, scelgono di rimanere in famiglia e di continuare a investire nella preparazione professionale, in vista di un lavoro più qualificato e meglio retribuito».

continua ...


- Insight Into The Way Pain Is Regulated In The Brain Could Lead To New Target For Therapy
A UCSF-led team has demonstrated that the cerebral cortex, the site of higher cognitive functions, not only perceives pain, but plays a role in regulating pain, and that it does so in part through the inhibitory neurotransmitter GABA, suggesting a possible target for therapy.
The finding, published in the July 17 issue of Nature, provides some of the first neuroanatomical evidence that the cerebral cortex not only receives pain signals from nerve cells in lower regions of the brain, but modulates pain signals.

continua ...

- Happy people may have more immunities to common cold
People who are energetic, happy and relaxed are less likely to catch colds, while those who are depressed, nervous or angry are more likely to complain about cold symptoms, whether or not they get bitten by the cold bug, according to a recent study.
Study participants who had a positive emotional style weren't infected as often and experienced fewer symptoms compared to people with a negative emotional style, say Sheldon Cohen, Ph.D., of Carnegie Mellon University and colleagues, writing in the July issue of Psychosomatic Medicine.
Cohen's team interviewed 334 healthy volunteers three evenings a week for two weeks to assess their emotional states. The volunteers described how they felt that day in three positive-emotion areas: vigor, well-being and calm. They were also questioned about three categories of negative feelings: depression, anxiety and hostility.

continua ...

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Soffro di depressione (1546116…

jessica, 22     Ciao mi chiamo Jessica e ho 22 anni, è la prima volta che mi rivolgo a qualcuno. ...

Problemi (1546611479539)

Americanino, 48     Da qualche anno riscontro gravi problemi di erezione e di portare a termine un rapporto. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

News Letters

0
condivisioni