Pubblicità

PSICONLINE NEWS n.166 - 14.9.2003

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 242 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • Turisti risarciti per lo stress
  • Dopo i disastri ragazzi a rischio alcol
  • Delfinoterapia nel mare delle Cinque Terre
  • L'arteterapia come sistema di cura per il recupero delle persone in coma
  • KIDS NEED SENSE OF STRUCTURE TO FEEL SAFE AT SCHOOL
  • PEOPLE KEEP THEIR DISTINCTIVE PATTERNS OF COGNITIVE ABILITY AS THEY AGE, CONTRARY TO PRIOR SPECULATION

Turisti risarciti per lo stress
Una legge apposita tutela le vittime della vacanza rovinata: il Decreto legislativo n.111 del 1995, che concerne i viaggi «tutto compreso», ed è stato emanato in esecuzione di una Direttiva comunitaria. Il decreto definisce gli obblighi giuridici dei tour operator e prevede, oltre al risarcimento del danno economico (in pratica un rimborso del costo del "pacchetto viaggio"), anche la possibilità di risarcimento per il danno derivante "dall’emotional distress", l’afflizione, l’angoscia dovuta a vacanze che hanno deluso le aspettative. Ma cominciamo dagli obblighi dei tour operator. OBBLIGHI
Il tour operator deve fornire una corretta e completa informazione di carattere generale, scritta, relativa agli orari di partenza e di arrivo, nonché agli orari di sosta intermedia e alle coincidenze, deve altresì fornire le generalità e il recapito telefonico dei suoi rappresentanti locali e un opuscolo con l’indicazione precisa dell’itinerario e delle sistemazioni in albergo. Nel caso in cui non sia stata rispettata anche solo una delle caratteristiche del viaggio appena elencate, il turista deve, entro 10 giorni dal rientro, inoltrare una raccomandata al tour operator ( il quale deve essere obbligatoriamente coperto da polizza assicurativa per danni subiti dal turista) chiedendo i danni.
Nell’ipotesi in cui la richiesta non venga soddisfatta dal tour operator, il turista "deluso" può rivolgersi al giudice ordinario.

continua...


Dopo i disastri ragazzi a rischio alcol
L’AIA Ogni trauma lascia delle tracce profonde che spesso sono causa di ansia o di disturbi comportamentali e psichici. Per studiare gli effetti posttraumatici sugli adolescenti, un gruppo di scienziati olandesi ha condotto una ricerca, recentemente pubblicato sulla rivista The Lancet, su 124 studenti, di età compresa tra i 12 e i 15 anni, che nel 2001 rimasero direttamente coinvolti nell’incendio di un locale in una cittadina dei Paesi Bassi. Il disastro provocò 14 morti e 250 feriti.

continua...


Delfinoterapia nel mare delle Cinque Terre
Nuotare a fianco di un delfino, nel rispetto della sua natura e dell’ambiente, può essere un modo di giocare, ma anche un’efficace terapia di supporto per pazienti con disabilità fisiche o comportamentali, oppure per consentire a soggetti affetti da autismo di stringere relazioni capaci di stimolare la sfera affettivorelazionale. Nel corso degli ultimi decenni gli scienziati hanno sperimentato la validità delle terapie condotte con l’ausilio degli animali (pet therapy) ed è proprio basandosi su queste evidenze scientifiche che il ministero dell’Ambiente ha deciso di finanziare un progetto di delfinoterapia all’interno del Parco Nazionale delle Cinque Terre, in provincia di La Spezia.

continua...


L'arteterapia come sistema di cura per il recupero delle persone in coma
L'arteterapia, l'insieme di trattamenti terapeutici attuati mediante la musica, la scrittura, la danza, la pittura, la scultura, il teatro e altre espressioni artistiche sta dando risultati importanti per il recupero delle persone in coma. Se ne è parlato nel corso del Convegno "La riabilitazione globale: tra spirito e corpo" svoltosi nei giorni scorsi ad Oristano.
Se nel primo stadio di sonno il canale ricettivo privilegiato è forse l'udito, ecco allora che il suono, un rumore familiare, la voce di un racconto anche di un bambino possono diventare degli ottimi stimoli. L'olfatto, il tatto, la luce, le immagini, le ombre possono divenire più nitide, possono essere messe a fuoco.

continua...


KIDS NEED SENSE OF STRUCTURE TO FEEL SAFE AT SCHOOL
Kids feel unsafe at school when they sense that schoolmates can get away with anything, say two New York University researchers.
“Disorderliness is the secondary school’s version of ‘broken windows,’ a visible sign that no one cares,” say Tod Mijanovich, M.P.A., and Beth Weitzman, Ph.D., of the university’s Robert F. Wagner Graduate School of Public Service. “It serves to signal to students a lack of consistent adult concern and oversight that can leave them feeling unsafe.”

continua...


PEOPLE KEEP THEIR DISTINCTIVE PATTERNS OF COGNITIVE ABILITY AS THEY AGE, CONTRARY TO PRIOR SPECULATION

Never good with numbers? The bad news: As you age, you may still not be good with them. The good news: You’ll still be good at what you’re good at today. New research reveals that, contrary to prior thinking, even the very old retain their distinctive patterns of cognitive strengths and weakness. The findings are published in the September issue of the Journal of Experimental Psychology: General, which is published by the American Psychological Association.
The results of a large-scale, longitudinal study did not confirm popular but unproven theories of “dedifferentiation” -– that for any given person, varied cognitive skill levels start to merge late in life, perhaps due to brain changes. Anstey and her co-authors explain that the dedifferentiation hypothesis –- that individuals “differentiate” cognitively as they mature into adulthood, and then “de-differentiate” as they enter old age -- has a “long history in the fields of intelligence and individual differences, but has rarely been tested on a large, population-based sample of very old adults.”

continua...

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

Disturbo Schizotipico di Perso…

L'individuo con Disturbo Schizotipico di Personalità presenta tratti di stranezza, eccentricità, così come un marcato e persistente isolamento sociale. Il dist...

Gambling

Il gambling, o gioco d’azzardo patologico (GAP), è un disturbo del comportamento caratterizzato dalla continua perdita del controllo in situazioni di gioco. Ess...

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

News Letters

0
condivisioni