Pubblicità

PSICONLINE NEWS n.167 - 21.9.2003

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 249 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • L'assoluto diritto di morire "bene"
  • Rischio mal di testa per gli studenti ansiosi
  • Una pigrizia esistenziale
  • Papà apprensivi come le mamme
  • Report finds 'no convincing evidence' that psychological debriefing reduces incidence of PTSD
  • MARRIAGE APPEARS TO BE BENEFICIAL TO WOMEN’S HEALTH, BUT ONLY WHEN MARITAL SATISFACTION IS HIGH, NEW RESEARCH SHOWS

L'assoluto diritto di morire "bene"
Problemi etici, professionali, organizzativi. Per quanto i pazienti senza più speranza siano oggetto di attenzioni e sensibilità crescenti, il civile diritto di morire "bene" si scontra con la sordità di pregiudiziali e comportamenti ancora oggi dominanti, sia nella società che in medicina. Emblematici i casi recenti di due donne inglesi colpite da malattie neurologiche inguaribili. Entrambe hanno chiesto di vedersi risparmiare una prolungata agonia. La prima si è rivolta all'Alta Corte Britannica e ha potuto morire come aveva desiderato. L'altra ha scelto l'Alta Corte Europea dei Diritti Umani ed è morta come aveva temuto.

continua...

Rischio mal di testa per gli studenti ansiosi
Il 14% degli adolescenti (12-17 anni) ed il 4% dei bambini (6-10 anni) soffrono di emicrania; i più colpiti sono gli ansiosi, che hanno una capacità di rispondere agli eventi stressanti della vita quotidiana inferiore rispetto a quella dei coetanei. Andare a scuola, aspettarsi interrogazioni, dover affrontare una situazione nuova o semplicemente il ritorno in classe dopo le vacanze possono essere elementi che favoriscono il mal di testa. I fattori emotivi in età evolutiva rappresentano, infatti, le cause scatenanti il disturbo nell'80% dei casi. A sottolinearlo sono gli esperti riuniti in questi giorni a Roma per l'XI Congresso dell'International Headhache Society, che ha riunito nella Città eterna oltre 2.500 esperti provenienti da tutto il mondo.

continua...

Una pigrizia esistenziale
Si dice che "l’ozio è il padre dei vizi". Bertrand Russell scrisse "Elogio dell’ozio" e il sociologo Domenico De Masi ha definitivamente riabilitato il concetto nel suo "Ozio creativo". Stesso destino non ha seguito la pigrizia. Se però all’ozio è stato attribuito il ruolo di "strumento per la ricerca del piacere all’interno del difficile mestiere di vivere", o che "rende possibile la meditazione", la pigrizia è vista come atteggiamento più sterile e dalle connotazioni negative.
«La parola pigrizia a me suona come assenza di attenzione, inerzia e non può essere creativa» spiega De Masi, «al contrario dell’ozio che intendo come un mix di lavoro, studio e gioco».

continua...


Papà apprensivi come le mamme
Ansie e paure per la salute dei neonati anche per i neo-papà. Almeno stando ai risultati di una ricerca pubblicata sul Journal of clinical psychology in Medical settings, condotta su 300 mamme e papà. Morte in culla o rischio di annegamento durante il "bagnetto" rappresentano veri spauracchi per i neo genitori che si fanno spesso cogliere dall'ansia. Fino a qualche anno fa erano le donne a vivere la maternità con maggiore preoccupazione. Il 69% delle donne ammette pensieri ossessivi sullo stato di salute, ma anche paura di ferimenti intenzionali o inaccettabili pensieri a 'sfondo sessuale'. Reazioni che i medici hanno sempre spiegato con l"altalena ormonale cui vanno incontro le donne dopo il parto".

continua...

Report finds 'no convincing evidence' that psychological debriefing reduces incidence of PTSD
As ordinary citizens struggled to rebuild their lives after the collapse of the World Trade Center towers, well-meaning mental health professionals swarmed New York City to provide aid to the expected millions who would surely need support. These grief and crisis counselors delivered interventions that they believed would mitigate psychological distress and prevent the emergence of posttraumatic stress disorder.

continua...

MARRIAGE APPEARS TO BE BENEFICIAL TO WOMEN’S HEALTH, BUT ONLY WHEN MARITAL SATISFACTION IS HIGH, NEW RESEARCH SHOWS
Women who are in satisfying marriages have a health advantage over unmarried women or those in unsatisfying marriages, according to a study published in the September issue of Health Psychology, a journal of the American Psychological Association (APA). The study, involving middle-aged women over a 13-year period, finds that women in good marriages were less likely to develop risk factors that lead to cardiovascular diseases compared with other middle-aged women.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Alcolismo

L'alcolismo si contraddistingue per l'incapacità di rinunciare ad assumere bevande alcoliche e ad autocontrollarne la quantità anche quando ciò si traduce in si...

Il pregiudizio

Similare alla connotazione più negativa di uno stereotipo, in psicologia un pregiudizio (dal latino prae, "prima" e iudicium, "giudizio") è un'opinione preconce...

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

News Letters

0
condivisioni