Pubblicità

PSICONLINE NEWS n.171 - 26.10.2003

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 229 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • GLI UOMINI ITALIANI DAL SESSUOLOGO PIÙ DELLE DONNE
  • Forti emozioni: così reagisce il nostro cervello
  • ALTRUISTIC ACTIONS MAY RESULT IN BETTER MENTAL HEALTH
  • HEART RISKS MORE LIKELY IF HOSTILITY INCREASES WITH AGE

GLI UOMINI ITALIANI DAL SESSUOLOGO PIÙ DELLE DONNE
Gli uomini italiani superano le donne e gli uomini degli altri paesi europei quanto a capacità di superare quei motivi psicologici che si frappongono tra loro e la visita presso specialisti legati all'area uro-genitale (sessuologo e l'andrologo).
Secondo uno studio condotto di recente da Van Amstel dell'International Prostate Cancer Patient Network (PROnet), infatti, che riguardava 800 uomini over 40 di paesi europei (Gran-Bretagna, Irlanda, Paesi Bassi, Italia, Portogallo, Belgio, Germania e Austria), cui è stato aggiunto il Canada, metà degli uomini austriaci, tedeschi ed olandesi, alla domanda circa la loro disponibilità a discutere di argomenti legati al sesso, ha risposto di farlo volentieri. A sorpresa invece, otto uomini su 10, della Gran Bretagna e dell'Italia hanno risposto affermativamente. Un uomo tedesco su 10 ha persino ammesso di nascondere le questioni di salute legate al sesso.

continua ...

Forti emozioni: così reagisce il nostro cervello
Si soffre molto quando, oltre alla situazione che ci ha messo in allarme, si patiscono anche gli effetti sul nostro organismo: palpitazioni, sudori freddi, senso di mancanza d’aria, voglia di fuggire e così via. Queste reazioni sono più o meno forti a seconda delle situazioni ma anche delle condizioni psicologiche del soggetto. Ma sono reazioni del tutto normali, risultato di una complessa programmazione del nostro sistema nervoso innata e messa a punto in milioni di anni di evoluzione. Lo ha scoperto un’équipe di ricercatori dell’università di Boston che pubblica il proprio lavoro scientifico su BMC Neuroscience.

continua ...

ALTRUISTIC ACTIONS MAY RESULT IN BETTER MENTAL HEALTH
People who offer love, listening and help to others may be rewarded with better mental health themselves, according to a new study of churchgoers in the September/October issue of Psychosomatic Medicine.
The study is one of the first to track the positive health benefits of altruistic behavior, say Carolyn Schwartz, Sc.D., of the University of Massachusetts Medical School and colleagues.
“The findings really emphasize how helping others can help oneself,” Schwartz says.
Schwartz and colleagues analyzed data collected by the Presbyterian Church for 2,016 congregation members. The members were asked about how often they “made others feel loved and cared for” and “listened to others” in the congregation, and how often they received this attention in return.

continua ...


HEART RISKS MORE LIKELY IF HOSTILITY INCREASES WITH AGE
People who don’t mellow with age may be putting themselves at greater risk for heart disease, according to new research in the journal Psychosomatic Medicine.
Men and women who experience an increase in hostile feelings from their late teens to their late 40s may double their risk of obesity, depression, poor social support and achieving less with their lives than they expected, say Ilene C. Siegler, Ph.D., of Duke University Medical Center and colleagues.
Those who increased their hostility were also more likely to smoke and have more than two drinks a day on average. All of these factors can add up to an increased risk of heart disease, say the researchers.
The study’s findings also suggest that a person’s level of hostility in college can help to predict unhealthy behaviors up to 30 years later.
“Interventions designed to reduce or — potentially more important — prevent gains in hostility, especially those delivered earlier in the lifecycle when they can exert a longer-term impact, may well help to reduce health risk behaviors and thus enhance the health of the population,” Siegler says.

continua ...


0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Articolo 2 - il Codice Deontol…

Proseguiamo il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'articolo 2 Articolo ...

Articolo 1 - Codice Deontologi…

Iniziamo il lungo viaggio fra gli articoli del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani con il commento all'articolo 1, a cura di Catello Parmentola e di El...

Le parole della Psicologia

Onicofagia

L'onicofagia, meglio conosciuta come il brutto vizio di mangiarsi le unghie, è un’impulso incontrollabile definito in ambito psicologico come disturbo del compo...

Sindrome di Wanderlust

È l’impulso irrefrenabile di viaggiare, esplorare e scoprire posti nuovi per ampliare i propri orizzonti Le persone che hanno una voglia perenne di partire, ch...

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una concezione dell’analisi come...

News Letters

0
condivisioni