Pubblicità

PSICONLINE NEWS n.178 - 11.1.2004

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 489 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • Affaticamento cronico: buona salute mentale aiuta
  • Genetica: Trovato in topi gene chiave disturbi apprendimento
  • SINDROME ASPERGER, forma di autismo legata a genialità
  • FRIENDSHIPS PLAY KEY ROLE IN SUICIDAL THOUGHTS OF GIRLS, BUT NOT BOYS
  • Parents of attention-deficit kids need treatment too, experts say

Affaticamento cronico: buona salute mentale aiuta
Secondo una nuova ricerca statunitense, le persone dotate di una buona salute mentale, e che riescono a fare a meno di sedativi, riescono ad affrontare con maggiore probabilità di successo la cosiddetta Sindrome da Affaticamento Cronico (CFS).
Nella ricerca è stato osservato come per le persone che hanno evitato di attribuire la loro condizione di “affaticati cronici” a malesseri fisici, come ad esempio virus, c’è anche la tendenza a migliorare più rapidamente rispetto ai pazienti con la stessa sindrome ma con diverso atteggiamento.

continua...


Genetica: Trovato in topi gene chiave disturbi apprendimento
Scoperto nei topi il primo gene che potrebbe avere un ruolo chiave anche nei disturbi di apprendimento umani.
Come riferito sulla rivista Science il gene, Crest il suo nome, controlla la formazione delle sinapsi cioe' le congiunzioni dei neuroni tra loro e i cambiamenti dell'architettura del cervello indotti da stimoli esterni o esperienze sensoriali. La sua scoperta si deve a due equipe coordinate da Anirvan Ghosh presso l'Universita' di San Diego in California e la Johns Hopkins University.
Crest funziona in risposta al minerale calcio innescando la formazione di nuove connessioni tra neuroni e di nuove strutture neurali, rimodellamenti alla base del processo di apprendimento. Il gene potrebbe spiegare quei deficit di apprendimento in bambini che sono normali alla nascita ma che cominciano a manifestare sintomi di ritardo intorno ai 2-3 anni proprio per l'incapacita' di ristrutturare il cervello in risposta alla miriade di stimoli ambientali ricevuti nei primi anni di vita.

continua...

SINDROME ASPERGER, forma di autismo legata a genialità
Newton, Einstein ma forse anche Socrate, Darwin e Warhole: personaggi accomunati da capacita' eccezionali e, secondo uno dei piu' famosi psicoanalisti Irlandesi, accomunati anche da una forma di autismo detta sindrome di Asperger.
Le persone affette da questa malattia in genere si comportano in modo inopportuno in contesti sociali, spesso egocentrici ed ipersensibili, mancano di buonsenso ma sono in grado di avere idee eccezionalmente originali, hanno un vocabolario molto esteso ma tendono ad essere pedanti ed hanno interessi molto circoscritti e la loro intelligenza e' in genere al di sopra della norma. Questa forma di autismo tende a colpire prevalentemente gli uomini, tanto che molti degli esperti tendono a definire il 'cervello Asperger' un caso estremo di cervello maschile.

continua...

FRIENDSHIPS PLAY KEY ROLE IN SUICIDAL THOUGHTS OF GIRLS, BUT NOT BOYS
Relationships with friends play a significant role in whether teenage girls think about suicide, but have little impact on suicidal thoughts among boys, according to a new nationwide study.
The research found that girls were nearly twice as likely to think about suicide if they had only a few friends and felt isolated from their peers. Girls were also more likely to consider suicide if their friends were not friends with each other.
These relationship factors had no significant effect on whether boys considered suicide.
“Close friendships appear to be much more important for adolescent girls than they are for boys, and problems with these relationships have major impacts on girls’ mental health,” said James Moody, co-author of the study and assistant professor of sociology at Ohio State University.

continua...

Parents of attention-deficit kids need treatment too, experts say
Treatment for many young children with attention deficit/hyperactivity disorder should also include treatment for their parents, according to researchers involved in one of the first systematic studies of preschool kids with ADHD.
The research team from the University of Maryland's ADHD Program found that parents of children with the condition are 24 times more likely to have the disorder themselves, as compared with the parents of children without ADHD.

continua...

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come si ritrova l'amore di viv…

polppols, 18 anni Ciao, ho 18 anni e non so bene come iniziare a scrivere questa richiesta. Non mi sono mai aperta con qualcuno liberamente e sinceramente ...

Problematiche relazionali [160…

m, 20 anni Salve, recentemente dei Miei amici mi hanno detto che dovrei vedere un terapeuta perché secondo loro ho dei problemi a capire come relazionarmi ...

Genitori che non ti accettano …

alice, 25 anni Buongiorno,scrivo perchè mi trovo in una situazione veramente difficile e ho bisogno di un consiglio. Dalla tarda adolescenza non sono mai a...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Neuropsicologia

“L’importanza teorica della neuropsicologia sta nel fatto che essa permette di avvicinarsi maggiormente all’analisi della natura e delle struttura interna dei p...

Acrofobia

L'acrofobia è definita come una paura dell'altezza. A differenza di una fobia specifica come l'aerofobia, ossia la paura di volare, l'acrofobia può generare uno...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attività motoria, che compare spe...

News Letters

0
condivisioni