Pubblicità

PSICONLINE NEWS n.179 - 18.1.2004

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 442 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • Ansia: Quintuplica Rischio Cardiopatie Ed Emicrania
  • Sonno: Due Italiani Su Tre Dormono Male
  • Consulenze on line sì, ma solo con regole precise
  • Mal di testa mattutino segnale di ansia e depressione
  • Telefonini rovinano il sonno di bimbi e teenagers
  • Ecstasy affects memory, new international study shows
  • ABILITIES REQUIRED FOR SUCCESS IN SCHOOL DON’T DIFFER GREATLY FROM THOSE REQUIRED IN THE REAL WORLD

Ansia: Quintuplica Rischio Cardiopatie Ed Emicrania
L'ansia aumenta di cinque volte il rischio di cardiopatie e di emicrania. Come accade per la depressione, anche 'ansia porta' con se' una serie di conseguenze per l'organismo: oltre alle malattie del sistema cardiocircolatorio, anche quelle dell'apparato gastrointestinale e di quello genito-urinario. E' quanto emerge da uno studio tedesco-statunitense, pubblicato sulla rivista 'European Archives of Psychiatry and Clinical Neuroscience'. Se finora le ricerche si erano concentrate sugli effetti patologici della depressione, tralasciando quelli prodotti dall'ansia, questi ultimi - spiega il coordinatore dello studio, Martin C. Härter del Centro Medico Universitario di Friburgo - sarebbero tutt'altro che trascurabili. Per questo, raccomanda ai medici di prestare attenzione allo stato di salute generale dei pazienti ansiosi. In collaborazione con il National Institute on Drug Abuse e il National Institute of Mental Health (NIH, Bethesda), sono stati intervistati e visitati 260 pazienti che soffrivano di sindromi ansiose.

continua...

Sonno: Due Italiani Su Tre Dormono Male
Ricercatori italiani lanciano l'allarme: due italiani su tre dormono male. A scoprirlo lo 'Studio Morfeo', coordinato da Mario Giovanni Terzano, dell'universita' di Parma, che ha esaminato la qualita' del sonno dei pazienti che facevano riferimento a centri di Medicina generale distribuiti sul territorio nazionale. I dati, pubblicati sulla rivista 'Sleep Medicine', rivelano anche che l'insonnia e' 'femmina'. Infatti la probabilita' che a soffrirne sia una donna e' del 20% piu' alta rispetto agli uomini. Inoltre, spesso, e' associata a problemi di salute o a preoccupazioni. In particolare, il rischio di non riuscire a dormire e' quasi tre volte piu' alto nei pazienti depressi. Secondo i ricercatori italiani ''l'associazione tra disturbi dell'umore o altre malattie, e la difficolta' di dormire serenamente, aumenta il lavoro dei Medici di Famiglia

continua...

Consulenze on line sì, ma solo con regole precise
Il Garante autorizza una società all’uso dei dati personali per rispondere alle richieste degli utenti
L’ “esperto risponde” on line potrà fornire le sue consulenze, ma solo assicurando precise tutele alla privacy dei richiedenti.
L’Autorità Garante (Stefano Rodotà, Giuseppe Santaniello, Gaetano Rasi, Mauro Paissan) ha autorizzato, definendo limiti e garanzie, una importante casa editrice a trattare dati sensibili relativi anche a opinioni politiche, sindacali, religiose, appartenenza etnica delle persone che richiedono servizi di consulenza on line, offerti a pagamento dalla stessa società attraverso siti e pagine web di testate giornalistiche. Medici, avvocati, psicologi, cuochi, architetti, pediatri, dietologi, consulenti del lavoro, consulenti matrimoniali, esperti di moda, personal trainer etc. potranno rispondere a richieste formulate anche per e-mail, ma nel rispetto delle regole indicate dal Garante.
I soggetti privati possono trattare i dati sensibili solo previa autorizzazione del Garante e con il consenso degli interessati

continua...



Mal di testa mattutino segnale di ansia e depressione
Alzarsi la mattina con il mal di testa è un’esperienza abbastanza comune, ma non per questo deve essere un sintomo da prendere sottogamba perché potrebbe essere il segnale della presenza di problemi di ansia e depressione.
Secondo una ricerca condotta su 18.980 individui dai 15 anni in su, reclutati tra Italia, Germania, Spagna, Regno Unito e Portogallo e condotto a Palo Alto in California, l’emicrania mattutina interessa circa una persona ogni 13.
Secondo Maurice M. Ohayon, professore associato di psichiatria e scienza del comportamento alla Stanford University School of Medicine e autore della ricerca risultati simili sono stati rilevati anche negli Usa e ci sono buone ragioni per ritenere la cefalea mattutina come un buon indicatore per questi disturbi psichici. Considerando solo gli Stati Uniti, secondo i dati forniti dai ricercatori, ben 27 milioni di persone si alzano con il mal di testa e si tratta di persone che non dormono bene con tutte le conseguenze immaginabili sulla vita lavorativa. Si tratta di persone che per lo più devono molto, hanno la pressione alta, hanno disturbi all’apparato muscolo-scheletrico, ma soprattutto sono sofferenti di ansia e depressione.

continua...

Telefonini rovinano il sonno di bimbi e teenagers
Il telefonino acceso nella camera da letto è più dannoso di tv e computer per il sonno di bambini e adolescenti. Sotto accusa in particolare lo scambio di sms ma anche l’ansia di riceverli.
Secondo una ricerca condotta dallo psicologo belga Jan Van den Bulck, ricercatore dell'Università di Lovanio,, pubblicata dal quotidiano inglese 'The Indipendent', le nuove tecnologie, soprattutto quelle wireless, stanno distruggendo la qualita' del sonno di un numero sempre crescente di adolescenti. Tra i comportamenti più dannosi per il sonno c’è soprattutto l'abitudine diffusa tra i teenager di ricevere e inviare messaggi sms anche a notte fonda a privarli di preziose ore di sonno, un comportamento che influisce sulla salute e sul rendimento scolastico dei ragazzi.

continua...


Ecstasy affects memory, new international study shows
Drug user survey reveals long-term memory problems
People who take the recreational drug ecstasy risk impairing their memory, according to an international study which surveyed users in places including the USA, UK, other European countries and Australia.
The study, which also surveyed non-drug users, found that those who regularly took ecstasy suffered from mainly long-term memory difficulties, and that they were 23 per cent more likely to report problems with remembering things than non-users.
The British research team, led by the University of Newcastle upon Tyne, also questioned volunteers about their use of other recreational drugs. It found those who regularly used cannabis reported up to 20 per cent more memory problems than non-users. Their short-term memory was mainly affected.
Because evidence has shown ecstasy users are likely to use other drugs, including cannabis, the researchers say they are vulnerable to a myriad of memory afflictions which may represent a 'time bomb' of cognitive problems for later life.
Results of the study are published in the current edition of the Journal of Psychopharmacology.

continua...


ABILITIES REQUIRED FOR SUCCESS IN SCHOOL DON’T DIFFER GREATLY FROM THOSE REQUIRED IN THE REAL WORLD

General Cognitive Ability is Related to Success in Multiple Domains, According to Research Review
Intelligence in the workplace is not that different from intelligence at school, according to the results of a meta-analysis of over one hundred studies involving more than 20,000 people. The findings contradict the popular notion that abilities required for success in the real world differ greatly from what is needed to achieve success in the classroom. The results are published in the January issue of the American Psychological Association’s (APA) Journal of Personality and Social Psychology.
General cognitive ability, or g, has remained controversial since the concept was introduced nearly a century ago. Research has shown that g predicts a broad spectrum of behaviors and performances, including academic achievement, job performance, creativity and health-related behaviors. Despite this, many people, including some social scientists, continue to believe that the abilities required for job success and abilities required for academic success are different.

continua...

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Consulenza [1599577765688]

Bice84, 36 anni Salve, volevo chiederle un'informazione riguardo alcuni comportamenti di mio marito. ...

Ansia che causa senso di vomi…

1234, 20 anni Salve, è da qualche mese che certe situazioni come esami orali, uscite con ragazze e in alcuni casi feste/discoteche mi causano, prima di in...

Area Professionale

Considerazioni teoriche sulla …

In letteratura sono presenti diverse teorie sulle cause sottostanti l'abuso e la violenza domestica. Queste includono teorie psicologiche che considerano i trat...

La relazione gene-ambiente nel…

Fra gli scienziati è in corso un importante dibattito sui nuovi modelli che esaminano il ruolo combinato dei geni e dell'ambiente nell'evoluzione della schizofr...

Marketing e comunicazione nel …

I social media ed internet hanno modificato il modo di comunicare di milioni di persone. Di conseguenza è cambiato anche il modo di fare marketing ed è import...

Le parole della Psicologia

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

News Letters

0
condivisioni