Pubblicità

PSICONLINE NEWS n.185 - 14.3.2004

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 261 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • SI SOFFRE ANCHE PER IL DOLORE FISICO DEGLI ALTRI: EMPATIA
  • Traditi fa ingrassare
  • Trapianti, in alcuni casi il rigetto è psicologico
  • Warning issued against high doses of Paxil
  • HOW COUPLES MANAGE PARENTING FORECASTS LATER MARITAL QUALITY, STUDY FINDS

SI SOFFRE ANCHE PER IL DOLORE FISICO DEGLI ALTRI: EMPATIA (Italiasalute)
L’empatia è la capacità di mettersi nei panni degli altri e condividerne gli stati d’animo. Se sino ad oggi si credeva che interessasse solo i sentimenti e le emozioni oggi alcune ricerche hanno evidenziato che la capacità di apprezzare il dolore fisico degli altri è elaborata dalle stesse aree del cervello che noi usiamo per vivere il dolore che percepiamo personalemnte.
Quando giunge uno stimolo doloroso, i segnali viaggiano come una scarica elettrica sino al cervello. Lo stimolo doloroso viene poi tradotto in una risposta che è sia fisica che emozionale. L’esperimento realizzato dal gruppo di Neuroscienze dell’University College di Londra, diretto da Tania Singer, aveva lo scopo di valutare se ci fossero delle aree del cervello stimolate nella percezione del dolore altrui che fossero sovrapponibili a quelle che si attivano quando è la persona stessa che prova dolore. Una esperienza che molte madri conoscono bene: quando il figlio è malato o prova un disagio la sensazione dolorosa è altrettanto intensa per loro stesse.

continua...

Traditi fa ingrassare (Yahoo)
Quanto pesa il tradimento? Subito o provocato, fa ingrassare come tutti i sensi di colpa. Lo rivela uno studio dell'Osservatorio Dominique Schleret, condotto dalla psicologa Dominique Schleret, presidente dei Centri dimagrimento e benessere Ideal Line, realizzato su un campione di oltre 500 soggetti di eta' compresa tra i 20 e i 45 anni.
Uno dei fattori scatenanti del sovrappeso - afferma lo studio - e' il tradimento subito, che spinge verso il frigorifero il 24% degli intervistati. Mangia troppo anche chi tradisce in prima persona, come ha confessato il 16% degli interpellati. Un altro 17% del campione imputa il proprio sovrappeso alla mancanza di attivita' fisica costante, che induce a ingrassare e sentirsi inadeguati. Si sente in colpa e si abbuffa anche chi passa troppe ore davanti alla tv (9%).
Oltre a far mangiare troppo, i sensi di colpa - secondo lo studio - provocano un complessivo stato d'ansia che porta alla limitazione percettiva dell'immaginario (35%), seguito nel 24% degli intervistati da un forte senso di stress che incide sulla scarsa vitalita' dei rapporti. A pesare anche le notti insonni che nel 16% dei casi producono un netto calo dell'attenzione, mentre il 7% riscontra spiacevoli effetti psicosomatici come dermatiti e forfora. Infine, il 4% degli intervistati dichiara di sentirsi piu' nervoso e quindi fragile emotivamente nell' affrontare gli eventi quotidiani.

continua...

Trapianti, in alcuni casi il rigetto è psicologico (Staibene)
Riflettori accesi sulla necessità di controlli psichiatrici di tipo preventivo più mirati, per la valutazione dei candidati al trapianto.
Al trapianto di determinati organi, infatti, possono corrispondere disturbi di tipo psichiatrico, che trovano una spiegazione proprio nella tipologia dell'organo trapiantato.
Si tratta di un filone della psichiatria di cui si occupa Filippo Ferro, professore all'università di Chieti. La psicologia del soggetto che riceve un trapianto d'organo è "molto complessa - ha sottolineato Ferro, in occasione del Congresso nazionale della Società italiana di psicopatologia - e l'atteggiamento tipico del trapiantato oscilla, di solito, tra due poli: la tendenza ad identificarsi con il vissuto del donatore o, al contrario, la tendenza al rifiuto dell'organo in quanto estraneo alla propria storia".
Con il trapianto, ha rilevato l'esperto, "si pongono infatti le basi per un cambiamento dell'identità del soggetto, dal momento che il trapiantato sente in un certo senso di aver acquisito una parte della storia personale del donatore". E, i vari casi, hanno dimostrato che il trapiantato si sente in obbligo nei confronti del donatore, "tanto da assumere in qualche modo tratti della sua storia personale".

continua...

Warning issued against high doses of Paxil
Britain’s Committee on Safety of Medicines advised doctors on Thursday not to prescribe higher doses of GlaxoSmithKline Plc’s antidepressant Seroxat, which is sold as Paxil in the United States.
Committee chairman Gordon Duff said in a statement that increasing the dose beyond recommended levels did not appear to increase the efficacy of the drug and might be detrimental in some cases.
Officials estimate that 17,600 out of the 110,300 Britons who received the drug for the first time in 2003 were prescribed more than the recommended daily starting dose of 20 mg.

continua...


HOW COUPLES MANAGE PARENTING FORECASTS LATER MARITAL QUALITY, STUDY FINDS

Just because a married couple has a good relationship when a child is born is no guarantee the marriage will stay that way as their child grows older, a new study suggests.
Researchers found that how a couple manages their parenting responsibilities when their child is 6 months old is related to the quality of their marriage when their child is 3.
Couples who had a good relationship with each other when their child was an infant – but had conflicts regarding parenting – were more likely to have a poorer couple relationship when their child was 3.
“It may seem that a good marriage relationship would protect a couple, but parenting can change a lot in a how husbands and wives relate to each other,” said Sarah Schoppe-Sullivan, co-author of the study and assistant professor of human development and family science at Ohio State University.

continua...

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Difficoltà nei rapporti sessua…

Emilio, 20     Salve, sono Emilio, ho 20 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Suicidio

Per suicidio (dal latino suicidium, sui occido, uccisione di se stessi) si intende l'atto con il quale un individuo si procura volontariamente e consapevolmente...

Sindrome di Wanderlust

È l’impulso irrefrenabile di viaggiare, esplorare e scoprire posti nuovi per ampliare i propri orizzonti Le persone che hanno una voglia perenne di partire, ch...

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

News Letters

0
condivisioni