Pubblicità

PSICONLINE NEWS n.187 - 28.3.2004

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 263 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • Medici denunciati
  • Bimbi dormono sempre meno, troppi PC e videogiochi
  • Sesso: Insoddisfatte 6 Italiane Su 10, Campagna Su Giovani
  • Tornano in piazza le Uova di Pasqua dell’Ail
  • Cognitive behavior therapy effective for treating people with hypochondria
  • Report shows 'unequivocal evidence' that media violence has significant negative impact on children
  • FDA Issues Public Health Advisory On Cautions For Use Of Antidepressants In Adults And Children

Medici denunciati
Si narra che nell'antica Cina, quando un medico riusciva a guarire un malato, pagasse lui la retta al paziente. Come ringraziamento per l'aiuto ricevuto nel perfezionare la propria arte. Questa leggenda fa pensare che le guarigioni non fossero allora tanto frequenti. Oggi comunque sta avvenendo il contrario: sono sempre più i medici che devono pagare i malati che non sono stati guariti o, meglio, che hanno subito danni per cure sbagliate o inadeguate. Sulla scia di quanto avviene negli Stati Uniti, sta infatti aumentando il contenzioso tra medici e pazienti e sempre più la medicina diventa questione di avvocati. I danni alla salute, in varie forme (si veda il nostro servizio a pagina 24), vengono sempre più spesso riconosciuti dalla giurisprudenza. Non sempre i "colpevoli" sono medici: responsabile può essere il capoufficio che pratica il mobbing o il vicino di casa che tiene lo stereo a tutto volume. Ma certo, nella maggior parte dei casi, sono i medici a salire sul banco degli imputati. Al punto che è nata un'associazione che si chiama Amami, che vuol dire Associazione Medici Accusati di Malpractice Ingiustamente: sigla un po' lunga ma certamente chiara e anche spiritosa.

continua...


Bimbi dormono sempre meno, troppi PC e videogiochi
Nelle passate generazioni i bambini dormivano di piu': due su tre tra quelli di oggi hanno camere 'adrenaliniche' cioe' piene di tecnologie, dai computer alla televisione alla playstation, che creano eccitamento e 'svegliano' i piccoli invece di invitarli alla calma che prelude il sonno.
E' l'allarme lanciato dai ricercatori della Oxford University che hanno intervistato 1000 genitori scoprendo che almeno un quinto dei bimbi da 4 a 10 anni dorme dalle due alle cinque ore di meno rispetto a quanto facessero i genitori alla loro stessa eta'.
Inoltre, spiega su Bbc online la coordinatrice dello studio Luci Wiggs, la vecchia buona abitudine della favola letta da mamma o papa' prima di andare a letto e' ormai preistoria anche se sarebbe ancora ideale per indurre alla calma pre-sonno.

continua...


Sesso: Insoddisfatte 6 Italiane Su 10, Campagna Su Giovani
Non conoscono il loro corpo, guardandosi allo specchio non si piacciono, si vergognano 'sotto le lenzuola' e addirittura sul lettino del ginecologo. Oltre sei italiane su dieci (64%) sono insoddisfatte della propria vita sessuale, solo il 40% si sente a suo durante il rapporto e appena il 38% e' orgoglioso delle proprie 'performance'. Un malessere che nasce da una scarsa autostima, rivela una ricerca condotta da Eurisko su mille 18-40enni della penisola. Il 66% delle intervistate, infatti, confessa di non piacersi ''per nulla'', il 62% si imbarazza nel mostrarsi senza veli al partner e il 60% arrossisce perfino nell'ambulatorio dello specialista.

continua...


Tornano in piazza le Uova di Pasqua dell’Ail
«C’è un futuro per chi è colpito dai tumori del sangue». Uniti dall’obiettivo di far conoscere a tutti le nuove prospettive di cura per leucemie, linfomi e mielomi - assimilabili quasi a una «rivoluzione copernicana» - medici, ricercatori e volontari dell’Ail a febbraio avevano siglato un manifesto («Il futuro che c’è») e avviato una campagna di sensibilizzazione che proseguirà fino a giugno. Il prossimo weekend, da venerdì 26 a domenica 28 marzo, la campagna di informazione si intreccerà alla tradizionale iniziativa «Le Uova di Pasqua dell’Ail», giunta al suo undicesimo anno. In oltre 2200 piazze italiane sarà possibile acquistare un Uovo di cioccolata per 10 euro, diventando «sostenitore» dell’Associazione. I fondi raccolti - lo ricordiamo - serviranno per finanziare la ricerca scientifica; migliorare la qualità delle cure; continuare la realizzazione di «Residenze» vicino ai maggiori Centri di terapia italiani per ospitare pazienti e familiari che vivono lontani (ne sono già operative 26); collaborare al servizio di assistenza domiciliare per i pazienti ematologici.

continua...


Cognitive behavior therapy effective for treating people with hypochondria
Patients with a persistent fear or belief that they have a serious, undiagnosed illness significantly reduced their symptoms and anxieties by participating in therapy sessions which examined possible factors for their fears, according to a study in the March 24/31 issue of The Journal of the American Medical Association (JAMA).
Hypochondriasis occurs in as many as 5 percent of medical outpatients, and can be a disabling and chronic condition. Hypochondriasis generally has not been responsive to psychological and pharmacological treatment and is costly for the health care system, according to background information in the article. Until recently, no specific treatment has been clearly demonstrated to be effective.
Arthur J. Barsky, M.D., and David K. Ahern, Ph.D., of Brigham and Women's Hospital and Harvard Medical School, Boston, examined whether cognitive behavior therapy (CBT) would alleviate the symptoms of hypochondriasis more effectively than medical care as usual.

continua...


Report shows 'unequivocal evidence' that media violence has significant negative impact on children
Research report provides 'A scientific assessment of research on the influence of violent television and films, video games, and music "reveals unequivocal evidence that media violence increases the likelihood of aggressive and violent behavior" in children and youth, according to a report published in Psychological Science in the Public Interest, a journal of the American Psychological Society.
The report reviews the large body of research that has investigated the ways in which violent media influence behavior. Across all media genres, the authors found that the research consistently shows that even short-term exposure "increases the likelihood of physically and verbally aggressive behavior, aggressive thoughts, and aggressive emotions."
The authors of the report, "The Influence of Media Violence on Youth," are Craig A. Anderson, Iowa State University; Leonard Berkowitz, University of Wisconsin; Edward Donnerstein, University of Arizona; L. Rowell Huesmann, University of Michigan; James D. Johnson, University of North Carolina-Wilmington; Daniel Linz, University of California, Santa Barbara; Neil M. Malamuth, University of California, Los Angeles; and Ellen Wartella, University of Texas at Austin.

continua...


FDA Issues Public Health Advisory On Cautions For Use Of Antidepressants In Adults And Children

The Food and Drug Administration today issued a Public Health Advisory that provides further cautions to physicians, their patients, and families and caregivers of patients about the need to closely monitor both adults and children with depression, especially at the beginning of treatment, or when the doses are changed with either an increase or decrease in the dose.
FDA has been closely reviewing the results of antidepressant studies in children, since June 2003, after an initial report on studies with paroxetine (Paxil), and subsequent reports on studies of other drugs, appeared to suggest an increased risk of suicidal thoughts and actions in the children given antidepressants. There were no suicides in any of the trials. On close examination of the initial reports, it was unclear whether certain behaviors reported in these studies represented actual suicide attempts, or other self-injurious behavior that was not suicide-related.

continua...

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Gelosia retroattiva

La gelosia retroattiva prende anche il nome di sindrome di Rebecca, nome ispirato dal film di Alfred Hitchcock, ovvero Rebecca la prima moglie, tratto dal roman...

Lallazione (le fasi)

La lallazione (o bubbling) è una fase dello sviluppo del linguaggio infantile che inizia dal quinto-sesto mese di vita circa. Essa consiste nell’em...

Podofobia

Una tra le paure meno conosciute sembra essere la podofobia ovvero la paura dei piedi. Il termine fobia (che in greco significa “paura” e “panico”)&n...

News Letters

0
condivisioni