Pubblicità

PSICONLINE NEWS n.199 - 27.6.2004

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 293 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • Quell'illusoria invulnerabilità che hanno gli adolescenti
  • I "brutti pensieri" causati dai farmaci
  • Pc, i genitori lo preferiscono al cellulare per i propri figli
  • Helping employees cope with aggressive customers
  • Brain Development And Puberty May Be Key Factors In Learning Disorders

Quell'illusoria invulnerabilità che hanno gli adolescenti
Provocare un incidente mentre si è alla guida di uno scooter o di in motorino non è un evento casuale. La nostra ricerca condotta nel 2002 ("Le Ali di Icaro, Bollati Boringhieri") in cinque ospedali di Roma, intervistando 200 ragazzi coinvolti in gravi incidenti, con colloqui approfonditi, ha portato ad importanti informazioni. Confrontando i ragazzi protagonisti di un solo incidente con quelli che ne hanno provocati 3 o 4 (più della metà del campione) è emerso che i plurincidentati hanno anche una vita relazionale difficile, in famiglia, a scuola, con l'altro sesso e hanno subito eventi dolorosi.
Sotto questa luce è possibile capire che un incidente non è una fatalità: esiste una correlazione tra l'avere ripetuti infortuni e un'esistenza problematica. Dare la colpa al destino spesso è un modo per non assumersi responsabilità sia da parte dei ragazzi, sia dei genitori, sia delle autorità. Per questi adolescenti gli incidenti ripetuti sono una forma inconscia di autolesionismo; tuttavia il fenomeno è sottovalutato. Ho incontrato una ragazza che ha avuto 18 incidenti e altrettante fratture, ma nessuno si era posto il problema sotto questo punto di vista.

continua...

I "brutti pensieri" causati dai farmaci
Nelle scorse settimane le autorità sanitarie americane, canadesi e inglesi hanno messo in guardia prescrittori e assuntori di farmaci antidepressivi serotonergici, in particolare per quanto riguarda il loro uso nei giovani con meno di 18 anni di età.
La decisione della Fda, l'ente governativo Usa di controllo sui farmaci, è la più cauta. Da un lato ha chiesto alla Columbia University di riesaminare i 25 studi su questi farmaci, al tempo stesso ha deciso di scrivere sul foglietto delle istruzioni "non è stato provato che causino un incremento del rischio di suicidio". La qual cosa ha suscitato critiche e ilarità di un movimento d'opinione che da anni segnala alle autorità statunitensi il rischio che, in alcuni soggetti, l'inizio della terapia con serotonergici possa aumentare pensieri suicidi.

continua...

Pc, i genitori lo preferiscono al cellulare per i propri figli
Il personal computer e' 'meglio' del cellulare ed e' piu' adatto a favorire il dialogo fra generazioni. E' questo il risultato piu' importante emerso dalla ricerca 'Essere genitori nell'era tecnologica', condotta da Eurisko, per conto di Intel, su oltre 500 tra padri e madri di ragazzi milanesi e romani. La ricerca ha evidenziato quattro diverse tipologie di genitori, classificate sulla base dell'alfabetizzazione informatica e sul loro atteggiamento nei confronti della tecnologia. Sono cosi' emersi quelli entusiasti (19%), gli aspirazionali (41%), gli scettici (16%) e i resistenti (24%). E' soprattutto il grado di istruzione che sembra fare una certa differenza nell'atteggiamento dei genitori rispetto all'uso della tecnologia in famiglia. Sono infatti i laureati e, in minor misura, i diplomati di scuola superiore ad ingrossare le fila degli 'entusiasti' e degli 'aspirazionali'.

continua...

Helping employees cope with aggressive customers
Clerks in box stores, supermarkets and motels -- as well as waitresses, secretaries and flight attendants -- know in their hearts that the customer is NOT always right, despite what the boss might say. When exposed to pushy or irritable customers, employees in high-stress jobs need the assurance of an emotional safety net, according to a Penn State researcher.
High-stress jobs with low pay and low status take both a high emotional and physical toll on employees, says Dr. Alicia A. Grandey, assistant professor of industrial-organizational psychology. What exacerbates the stress for employees is the feeling that they have nowhere to go; they simply have to take it -- or else.
"Ultimately, this state of affairs costs the employer in the form of reduced efficiency, worker burnout and absenteeism," she adds. "It a no-win situation for everybody, including the customer."
Grandey is lead author of the paper, "The Customer Is Not Always Right: Customer Aggression And Emotion Regulation Of Service Employees," which appeared recently in the Journal of Organizational Behavior. Her co-authors are David N. Dickter, of PSI Inc. in California, and Hock-Peng Sin, graduate student, industrial-organizational psychology, Penn State.

continua...

Brain Development And Puberty May Be Key Factors In Learning Disorders
A Northwestern University study is the first to suggest that delayed brain development and its interaction with puberty may be key factors contributing to language-based learning disabilities such as dyslexia. The article will appear in the online edition of the Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) the week of June 21.
In "Learning Problems, Delayed Development and Puberty," co-authors Beverly A. Wright and Steven G. Zecker provide a new and overarching developmental hypothesis that could change the way that these disabilities, that affect one out of 12 children with normal intelligence, are studied, understood and treated. The authors are associate professors of communication sciences and disorders at Northwestern.
"Approaching learning disabilities from the perspective of brain development could potentially unite many seemingly disparate deficits observed in adults with learning problems -- from evidence that their white brain matter is abnormally distributed to findings that they have difficulty distinguishing and manipulating language sounds," said Wright.

continua...

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

Lallazione (le fasi)

La lallazione (o bubbling) è una fase dello sviluppo del linguaggio infantile che inizia dal quinto-sesto mese di vita circa. Essa consiste nell’em...

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

Imprinting

L'imprinting è una forma di apprendimento precoce secondo la quale i neonati, nel periodo immediatamente successivo alla nascita, vengono condizionati dal primo...

News Letters

0
condivisioni