Pubblicità

Psicosi mestruale "riscoperta"

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 2879 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Si presenta soprattutto in occasione del primo ciclo mestruale, ha un inizio e una fine improvvisi e può manifestarsi con confusione mentale, mutismo, deliri, allucinazioni, eccitamento. è la psicosi mestruale, sindrome piuttosto rara ma conosciuta sin dal diciottesimo secolo e recentemente riscoperta da Ian Brockington, professore di psichiatria all'Università di Birmingham e autore del libro "Motherhood and Mental Health" (Maternità e Salute Mentale), considerato un classico dagli studiosi delle complesse relazioni tra funzione riproduttiva femminile e psiche. La psicosi mestruale non va confusa con la più comune sindrome premestruale, caratterizzata da depressione, ansia e irritabilità che si presentano nella settimana precedente il ciclo: infatti, i sintomi della prima sono molto più appariscenti e comportano una perdita del senso di realtà. Per quanto sia più imponente, la sintomatologia scompare però completamente in pochi giorni.

I sintomi possono comparire in occasione del ciclo o nell'intervallo tra due cicli, sempre però con una periodicità che tende a rimanere costante. Talvolta l'esplosione dei sintomi avviene nelle settimane che seguono il parto: in tal caso si parla di psicosi post-partum (che può colpire una partoriente su mille), ma nei mesi successivi la sindrome può ripresentarsi in occasione dei cicli mestruali.

In alcuni casi è stata osservata una ricorrenza mensile dei sintomi psicotici in alcune bambine, prima del loro sviluppo sessuale: quando poi comparivano i cicli, il disturbo continuava a presentarsi mensilmente, in armonia con questi ultimi.

tratto da repubblica.it - prosegui nella lettura dell'articolo

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Psicologia professione sanitar…

di Catello Parmentola La Legge 3-2018 ha configurato la Psicologia come professione sanitaria ma la questione ha una complessità culturale ed epistemologica ch...

Le parole della Psicologia

Attaccamento

“Ogni individuo costruisce modelli operativi del mondo e di se stesso in esso, con l’aiuto dei quali percepisce gli avvenimenti. Nel modello operativo del mondo...

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia, usata dai greci. ...

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

News Letters

0
condivisioni