Pubblicità

Qual è il momento giusto per andare a convivere?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 917 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Due cuori e una capanna, si dice. Ma che cosa succede quando si affrettano - o si forzano - i tempi della convivenza in coppia? Risponde la psicoterapeuta, che ci parla anche dei tre requisiti necessari per impostare una sana convivenza. Poi la parola alle donne, che hanno vissuto sulla propria pelle l’esperienza

State insieme da qualche mese e già ti sembra l’uomo della tua vita. Fosse per te, ci scommetteresti subito: tu e lui, insieme, per sempre. Andresti a conviverci anche a breve (giusto il tempo di trovare casa) e faresti di tutto per renderlo felice, ogni giorno. O almeno questi sarebbero i tuoi piani, prima di cominciare.

Ma quando si convive ecco che l’aria cambia: ognuno ha le sue esigenze, i propri orari, delle abitudini precise, qualche piccola fissazione domestica. Non c’è più quell’amabile disponibilità (prima tanto progettata) verso l’altro. Non c’è più quella libertà che, a parole, si è tanto bravi a sponsorizzare.

Perché quando si va a vivere insieme, si fa sul serio. Si tratta, a tutti gli effetti, di una prova per la coppia. Di un test sull’autonomia e la stima reciproca. Ascoltare te stessa e sintonizzarti sulle richieste del partner diventa allora fondamentale. Per evitare rapporti di prevaricazione e dominio. E per avviare una convivenza lunga e armoniosa. Parola della psicologa e psicoterapeuta Lucia Dies: quando nella coppia c’è forzatura, come possono esserci equilibrio e garanzie?

 

tratto da d.repubblica.it - prosegui nella lettura dell'articolo

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Consulenza [1599577765688]

Bice84, 36 anni Salve, volevo chiederle un'informazione riguardo alcuni comportamenti di mio marito. ...

Area Professionale

Disfunzioni sessuali dopo la s…

L'11 giugno 2019 l'European Medicines Agency (EMA) ha formalmente dichiarato di riconoscere la disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction, PSS...

Considerazioni teoriche sulla …

In letteratura sono presenti diverse teorie sulle cause sottostanti l'abuso e la violenza domestica. Queste includono teorie psicologiche che considerano i trat...

La relazione gene-ambiente nel…

Fra gli scienziati è in corso un importante dibattito sui nuovi modelli che esaminano il ruolo combinato dei geni e dell'ambiente nell'evoluzione della schizofr...

Le parole della Psicologia

Prosopoagnosia

La prosopoagnosia (o prosopagnosia) è un deficit percettivo del sistema nervoso centrale che impedisce il riconoscimento dei volti delle persone (anche dei fami...

Cyberbullismo

Il termine cyberbullismo, o bullismo on-line, indica una nuova forma di bullismo e di molestia che avviene tramite l’uso delle nuove tecnologie: e-mail, blog, c...

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

News Letters

0
condivisioni