Pubblicità

Quante ore di sonno ci servono?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 328 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Un articolo del New York Times spiega che se ne dormiamo meno di otto cominciamo a perderci dei pezzi, anche se non ce ne accorgiamo.
A inizio aprile il Wall Street Journal si era occupato di una particolare categoria di persone, quelle che dormono poco per natura, spiegando che sono tra l’uno e il tre percento della popolazione e che hanno bisogno di poche ore per ricaricarsi e sentirsi riposate. Venerdì il New York Times è tornato sull’argomento con un articolo di Maggie Jones che spiega gli ultimi progressi raggiunti dalla ricerca sulla quantità di ore che dovremmo dormire per sentirci riposati.

 

Fino a una quindicina di anni fa si riteneva che quattro o cinque ore di sonno al giorno fossero sufficienti per non avere difficoltà cognitive durante la giornata. Si pensava anche che il corpo si abituasse in poco tempo a dormire poco, senza soffrire di particolari svantaggi. Queste teorie erano basate su ricerche che utilizzavano soggetti che non venivano seguiti per tutto il giorno, e che quindi forse recuperavano parte del sonno dopo i test dei ricercatori a casa con un sonnellino o qualche tazza di caffè.

 

Tratto da: "ilpost.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo



 
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo.  Il termi...

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita ps...

News Letters

0
condivisioni